Alonso: "Sorpreso dalla Haas? No, è una replica della Ferrari!"

Lo spagnolo della McLaren ha chiuso le FP2 con l'ottavo tempo pagando un gap di quasi mezzo secondo dalla monoposto di Grosjean. Fernando non si è detto sorpreso dai tempi della Haas dato che la vettura è una replica della Ferrari del 2017.

Alonso: "Sorpreso dalla Haas? No, è una replica della Ferrari!"
Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Fernando Alonso, McLaren MCL33 Renault
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Fernando Alonso, McLaren MCL33
Romain Grosjean, Haas VF-18
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18 Ferrari
Romain Grosjean, Haas VF-18
Fernando Alonso, McLaren

Romain Grosjean ha concluso il venerdì di Libere a Melbourne con il sesto riferimento cronometrico con un vantaggio di mezzo secondo sulla prima McLaren presente in classifica, quella condotta da Fernando Alonso oggi ottavo.

Da quando ha esordito in Formula 1, il team Haas ha usufruito di una stretta partnership tecnica con la Ferrari e Gunther Steiner ha evidenziato, già nel corso dei test invernali, come le vetture della scuderia americana stiano usando molte componenti del team di Maranello.

Quando è stato a Fernando Alonso se sia rimasto impressionato dalle performance mostrate proprio dalla Haas in questo primo venerdì stagionale, lo spagnolo è stato deciso: "Assolutamente no".

"La Haas è una replica della Ferrari del 2017, e lo scorso anno la Ferrari ha vinto su questo tracciato" ha proseguito il pilota della McLaren.

"E' subito sembrata una vettura molto veloce e credo che possa essere subito alle spalle dei tre top team. Sarà un avversario ostico, soprattutto nelle prime gare e nella prima metà di stagione. Noi dovremo cercare di stare vicino a loro ed approfittare di ogni occasione che si presenterà".

Anche Carlos Sainz, oggi undicesimo con un ritardo di 190 millesimi da Alonso, si è detto per nulla sorpreso dalle performance della monoposto americana: "Sono stati molto veloci nel corso dei test invernali e li abbiamo sempre tenuti d'occhio proprio per le loro prestazioni".

"Sfortunatamente sembra che abbiano fatto il miglior progresso del gruppo di metà classifica, ma spero che riusciremo a recuperare in fretta questo svantaggio nei loro confronti".

Il crono di 1'24''648 ha consentito a Grosjean di essere il primo degli inseguitori in sesta posizione, proprio alle spalle dei due ferraristi Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, riuscendo anche a precedere Daniel Ricciardo. L'australiano, tuttavia, ha dovuto alzare il piede quando stava provando un giro veloce e non è riuscito a migliorare la propria performance.

Anche Sebastian Vettel si è unito al coro dei piloti che si sono detti non sorpresi dalle prestazioni della "ferrarina" affermando comunque come sia ancora troppo presto per sbilanciarsi.

"La Haas ha fatto una ottima impressione a Barcellona ed oggi, anche se in un solo giro, ha confermato quanto visto" ha aggiunto il tedesco.

"Ad ogni modo credo che dobbiamo aspettare altre piste. Melbourne, infatti, è un circuito particolare e se non sei al 100% con la macchina possono accadere molte cose".

"Non mi voglio sbilanciare nemmeno sulla McLaren. Non sono riusciti a percorrere molti giri nel corso dei test, quindi è difficile giudicare dove si trovino al momento".

Chi crede che le performance odierne mostrate da Grosjean siano indicative del salto di qualità compiuto dalla Haas è Daniel Ricciardo: "Tutti sanno che Mercedes, Red Bull e Ferrari sono i team più veloci, quindi l'interrogativo principale è capire chi possa essere la quarta forza".

"Sembra che questa sia proprio la Haas. Sono stati molto veloci in occasione dei test ed oggi Grosjean ha confermato il potenziale visto a Barcellona lo scorso mese".

Informazioni aggiuntive di Adam Cooper and Erwin Jaeggi 

condivisioni
commenti
Ricciardo penalizzato con tre posizioni sulla griglia di domenica!
Articolo precedente

Ricciardo penalizzato con tre posizioni sulla griglia di domenica!

Prossimo Articolo

Leclerc sincero: "E' stato un inizio più difficile di quanto pensassi"

Leclerc sincero: "E' stato un inizio più difficile di quanto pensassi"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021