Alonso proverà l'Halo sotto alle luci artificiali di Singapore

Lo spagnolo della McLaren sarà il primo a provarlo in notturna e si tratterà di un test molto importante proprio per l'unicità delle condizioni che si trovano a Marina Bay: le sue sensazioni poi saranno riportate al Working Group.

Anche se ormai è stato deciso di non introdurlo nel 2017, i test per sviluppare il sistema Halo vanno avanti. A Monza sono state diverse le monoposto che hanno montato il dispositivo di protezione dell'abitacolo durante le prove libere, ma a Singapore ci sarà una prima volta assoluta.

Fernando Alonso infatti porterà al debutto l'Halo sotto le luci artificiali del circuito di Marina Bay, perché fino ad ora era stato utilizzato solamente sotto alla luce del sole.

Come ha spiegato Tim Goss, direttore tecnico della McLaren-Honda, si tratterà di un test molto importante, per valutare la visibilità che può offrire il dispositivo in queste condizioni molto particolari.

"Il piano è di farlo provare a Fernando a Singapore, perché ci offrirà un certo numero di variabili: il circuito è illuminato ed ha molte curve strette, inoltre presenta parecchie barriere Armco (guardrail, ndr)" ha spiegato Goss.

"Le sue sensazioni poi saranno portate al Working Group per permettere a tutte le squadre di portare avanti lo sviluppo delle possibili alternative per la protezione della testa" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Singapore
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Fernando Alonso
Team McLaren
Articolo di tipo Ultime notizie