Alonso potrebbe avere l'ultima specifica del motore Honda in Messico

In seguito alla rottura patita nella gara di ieri ad Austin, Fernando Alonso potrebbe disporre di un motore Honda aggiornato nel GP del Messico.

Il due volte campione del mondo era nella top 10, quando ha accusato una perdita di potenza, che successivamente si è rivelata dovuta ad un problema alla MGU-H, ed è stato richiamato ai box per ritirarsi.

La Honda aveva un motore aggiornato pronto per Austin, ma lo ha montato solamente sulla monoposto di Stoffel Vandoorne, in quanto la precedente unità del pilota belga aveva raggiunto un chilometraggio elevato, quindi esisteva in ogni caso il rischio di incappare in qualche penalità.

Al contrario, la Honda sperava che il propulsore di Alonso potesse reggere fino al termine della stagione, evitando di dover scontare ancora una partenza dal fondo dello schieramento.

Yusuke Hasegawa, responsabile del progetto Honda F.1, ha detto a Motorsport.com che probabilmente lo spagnolo disporrà della power unit aggiornata in Messico, visto che comunque la sostituzione della MGU-H lo farà incappare in una penalità.

"Se, penso che sarebbe meglio introdurre un motore nuovo in Messico".

La Honda sospetta che il problema alla MGU-H di Alonso sia simile a quello patito da Vandoorne, che lo ha costretto a cambiare il propulsore prima della gara di domenica, ma che è arrivato dopo diverse gare in cui non c'erano stati grossi problemi di affidabilità.

Va ricordato però che si tratta di una componente che ha fatto tribolare parecchio i giapponesi in questa stagione, con numerose rotture.

"E' deludente aver affrontato questi problemi con il nostro motore, soprattutto perché nelle ultime gare avevamo fatto un passo avanti a livello di affidabilità" ha detto Hasegawa.

"Indagheremo immediatamente la questione a Sakura e cercheremo di attuare delle contromisure in tempo per il Messico".

"Sembra che abbiamo avuto un problema simile con Vandoorne ed Alonso, ma non sappiamo ancora. Pare un problema di rotazione".

"La MGU-H di Stoffel aveva un chilometraggio importante, quindi sapevamo che sarebbe arrivata alla fine del suo ciclo di vita, ma non ci aspettavamo una rottura nel corso del weekend. Quella di Fernando invece era praticamente nuova, perché l'abbiamo introdotta a Suzuka".

Hasegawa è convinto che Alonso e Vandoorne avrebbero potuto anche andare a punti ad Austin se non avessere avuto queste disavventure.

"Abbiamo avuto delle buone prestazioni" ha detto. "In linea per provare a puntare alla zona punti".

"Se non avessimo avuto problemi, Alonso avrebbe potuto concludere la gara al sesto o al settimo posto".

"E se Stoffel non fosse partito 14esimo, anche lui aveva buone chance di piazzarsi a punti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Messico
Circuito Autódromo Hermanos Rodríguez
Piloti Fernando Alonso
Team McLaren , Honda Racing F1 Team
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag yusuke-hasegawa