Alonso: "Per i prossimi 12 mesi non parlerò del futuro"

condivisioni
commenti
Alonso:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
09 giu 2016, 17:59

Lo spagnolo ha ribadito che deciderà la prossima estate cosa farà a fine 2017, perché le nuove regole possono rimescolare le carte, ma soprattutto perché spera che le monoposto tornino ad essere più divertenti di quelle attuali.

Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren MP4-31
Fernando Alonso, McLaren Honda
Fernando Alonso, McLaren MP4-31
Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren MP4-31
Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren MP4-31

Le regole 2017 della Formula 1 sembra aver riacceso un barlume di speranza in Fernando Alonso. Le monoposto cambieranno in maniera talmente radicale che per lo spagnolo non è impossibile ipotizzare una gerarchia sovvertita ed una McLaren-Honda capace di battagliare al vertice.

"Penso che le cose siano molto aperte per l'anno prossimo. Non voglio essere pessimista e non pensare che saremo nella lotta anche noi. Chi lo sa? Tutto è possibile, tutto è aperto" ha detto infatti Fernando oggi a Montreal.

Per questo, ha ribadito che preferisce prendere ancora tempo prima di decidere cosa farà alla fine della stagione 2017. Prima vuole vedere come andranno le cose, ma ha anche aggiunto che non ha intenzione di parlarne per i prossimi 12 mesi.

"Per il futuro deciderò l'anno prossimo, durante l'estate o qualcosa del genere. Per i prossimi 12 mesi non parlerò del futuro, perché altrimenti ci sarebbero sempre delle lunghe conferenze stampa" ha aggiunto.

Anche perché sulla sua decisione non inciderà solamente il livello di competitività della sua McLaren, ma anche le monoposto basate sui nuovi regolamenti: il due volte iridato da sempre dice di trovare noiose queste dell'era ibrida e spera quindi che possano tornare ad essere più divertenti.

"Il mio contratto terminerà l'anno prossimo e ci saranno molti cambiamenti regolamentari, in termini di gomme, in termini di prestazioni, che speriamo possano rendere le F.1 nuovamente interessanti da guidare, perché è un po' frustrante il modo in cui dobbiamo guidare queste, cercando di risparmiare tutto. E' una cosa che va contro l'istinto. Vedremo l'anno prossimo e, come ho detto, deciderò dopo l'estate" ha spiegato.

Informazioni aggiuntive di Adam Cooper

Prossimo articolo Formula 1
Analisi FIA: Alonso aveva sbattuto a Melbourne a 305 km/h con 46G

Articolo precedente

Analisi FIA: Alonso aveva sbattuto a Melbourne a 305 km/h con 46G

Prossimo Articolo

La Ferrari ha perso perché non ha pensato da vincente

La Ferrari ha perso perché non ha pensato da vincente
Carica commenti