Alonso: "Nessuna certezza di dominio con le regole 2022"

Il due volte campione del mondo ha parlato della rivoluzione regolamentare che stravolgerà il look delle F1 il prossimo anno e si è detto certo che anche i top team brancolino nel buio per i nuovi progetti,

Alonso: "Nessuna certezza di dominio con le regole 2022"

Dopo essere state rinviate di un anno, nella prossima stagione vedremo finalmente le monoposto di Formula 1 figlie del nuovo regolamento tecnico. Le vetture ad effetto suolo sono state fortemente volute dalla Federazione così da incrementare lo spettacolo in pista e le lotte ravvicinate.

Ovviamente la maggior parte dei team ha deciso in questa stagione di interrompere in anticipo lo sviluppo delle vetture 2021 per concentrare l’intero budget disponibile e tutte le risorse sul progetto ’22.

Le opportunità offerte da una rivoluzione regolamentare di questa portata potrebbero stravolgere i valori cui siamo abituati da ormai parecchi anni e della stessa opinione è Fernando Alonso. Il due volte iridato, nonostante non abbia ancora ricevuto alcuna informazione sulla Alpine che parteciperà al prossimo campionato, si è detto certo che lo stravolgimento regolamentare potrà riservare qualche sorpresa.

“Stiamo lavorando sul progetto del prossimo anno, ma siamo ancora in una fase embrionale e nessuno conosce le potenzialità della vettura perché non c’è alcun termine di paragone. Dobbiamo essere realistici ed attendere fino a febbraio”.

“Credo che vedremo molte sorprese quando le vetture saranno svelate. Vedremo differenti idee e filosofie progettuali e bisognerà essere svegli e reattivi qualora ci sia una soluzione interessante”.

Alonso ha poi espresso perplessità circa la conferma dei valori in campo visti in questa stagione anche nel 2022. Secondo lo spagnolo non è scontato che Mercedes e Red Bull possano avere un vantaggio notevole sul resto della concorrenza il prossima anno.

“Non c’è alcuna garanzia a riguardo. Probabilmente anche i top team che stanno dominando lo sport in questo momento sono preoccupati dalle nuove regole e da come dovranno essere interpretate per mettere in pista una monoposto competitiva”.

“Ovviamente chi riuscirà ad avere un vantaggio all’inizio del nuovo ciclo tecnico potrà mantenerlo per tutto l’anno, ma il 2022 sarà molto interessante perché nessuno, né i piloti né i team, ha la certezza che sarà subito competitivi”.

condivisioni
commenti
Tyrrell: da un capannone segreto al titolo Mondiale di F1
Articolo precedente

Tyrrell: da un capannone segreto al titolo Mondiale di F1

Prossimo Articolo

Piola: "AlphaTauri in crescita, Alfa Romeo in picchiata"

Piola: "AlphaTauri in crescita, Alfa Romeo in picchiata"
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Formula 1
26 ott 2021
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021