Alonso: "L'incidente di Button? Riflettiamo sul parabrezza"

Secondo lo spagnolo il coperchio del tombino che ha colpito la McLaren del compagno di squadra è un chiaro esempio di quanto sia importante proteggere gli abitacoli e quindi invita tutte le parti coinvolte a riflettere.

Il giovedì di Monaco è stato un po' al di sotto delle aspettative per Fernando Alonso. A fine giornata, dunque, il pilota della McLaren-Honda non si è concentrato troppo sulle prestazioni, quanto sul curioso e pericoloso incidente di cui è stato vittima il suo compagno di squadra Jenson Button.

Nei minuti conclusivi della FP1 la monoposto del pilota britannico è stata infatti colpita dal coperchio di un tombino, che era stato sollevato dal passaggio della Mercedes di Nico Rosberg. Fortunatamente l'ex campione del mondo se l'è cavata solo con un'ala rotta ed un grande spavento, ma sicuramente la cosa non è passata inosservata.

Alonso ha sottolineato come sia compito di Federazione ed organizzatori evitare che si possano verificare situazioni come questa: "E' sempre inaccettabile vedere un incidente come quello. E' un qualcosa di cui bisogna prendersi cura prima di mandarci in pista per le libere. La FIA e gli organizzatori devono controllare ogni dettaglio per fare in modo che sia sicuro girare".

Lo spagnolo poi ne ha approfittato anche per aggiungere che questo è un altro esempio lampante di quanto sarebbe importante proteggere gli abitacoli.

"Questo è un motivo in più per tornare a riflettere sull'idea del parabrezza. Dobbiamo fare in modo che tra tutti noi, ovvero tra tutti quelli coinvolti nel nostro sport, possiamo minimizzare i rischi, perché sono sempre qui" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Monaco
Sub-evento Giovedì, prove libere 2
Circuito Montecarlo
Piloti Jenson Button , Fernando Alonso
Team McLaren
Articolo di tipo Ultime notizie