Alonso: "GP2 engine? La critica a Honda doveva restare privata"

Il due volte campione del mondo ha affermato di aver forse esagerato nelle critiche alla power unit giapponese, ma ha sottolineato come la frase detta via radio al GP di Suzuka 2015 doveva restare privata.

Alonso: "GP2 engine? La critica a Honda doveva restare privata"

Il ritorno di Fernando Alonso in McLaren non è andato esattamente come sperato. Lo spagnolo, infatti, si è trovato alle prese con un team in crisi di identità e con una nuova power unit Honda decisamente acerba.

Il due volte campione del mondo ha spesso espresso le proprie frustrazioni via radio per le scarse performance del motore, ed in occasione del GP di Suzuka del 2015, gara di casa per la Honda, è passato alla storia per aver definito la power unit simile ad un “GP2 engine” dopo essere stato sverniciato dalla Sauber di Marcus Ericsson.

In una intervista esclusiva rilasciata a F1 Racing, Alonso è tornato sull’argomento spiegando il perché di quello sfogo: “Era un periodo di frustrazione e forse non avrei dovuto dire quella frase, ma non l’ho pronunciata davanti alle televisioni o in conferenza stampa”.

“Stavo parlando col mio ingegnere ed era una conversazione privata. Non doveva essere resa pubblica, ma il motore proprio non andava”.

Al termine del 2017 il rapporto tra la McLaren e la Honda si è interrotto. Il team di Woking ha deciso di unirsi alla Renault dopo aver concluso al nono, al sesto e nuovamente al nono posto in classifica costruttori nei tre anni di collaborazione con la Casa giapponese.

La Honda nel 2018 è divenuto il fornitore esclusivo della Toro Rosso per poi installare, nel 2019, le proprie power unit anche sulle due Red Bull e conquistare tre successi con Max Verstappen.

Alonso si è detto felice di vedere la Honda tornare alla vittoria, ma ha voluto sottolineare come nel periodo in McLaren qualunque pilota sarebbe stato critico nei confronti delle poche performance del propulsore.

“Nel primo anno, nel corso dei test invernali a Jerez, abbiamo compiuto appena sette giri in quattro giorni. Adesso la Honda riesce a vincere delle gare e ricevo molti messaggi di scherno sul fatto che quello che avevo definito GP2 engine è ora competitivo”.

“Sono contento per loro, ma il motore che avevo sulla mia McLaren non può certamente essere paragonato a quello che ha consentito a Verstappen di vincere in Brasile”.

“Se un top driver avesse dovuto affrontare quello che ho passato io non immagino cosa avrebbe potuto dire. Nel 2015 ho sempre lottato per evitare di essere tagliato fuori in qualifica già dal Q1 ed ho ricevuto un totale di 575 posizioni di penalità”.

“Ho detto quello che pensavo perché ero certo che fosse il vero. In alcuni casi forse mi sono sbagliato, ma non ho fatto nulla di diverso da quello che altri avrebbero fatto”.

Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren
1/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, nel garage McLaren
Fernando Alonso, nel garage McLaren
2/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren, Jenson Button, McLaren
Fernando Alonso, McLaren, Jenson Button, McLaren
3/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso nel garage della McLaren
Fernando Alonso nel garage della McLaren
4/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL34
Fernando Alonso, McLaren MCL34
5/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL34
Fernando Alonso, McLaren MCL34
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL34
Fernando Alonso, McLaren MCL34
7/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
8/22

Foto di: Lionel Ng / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren, con Flavio Briatore, in griglia di partenza
Fernando Alonso, McLaren, con Flavio Briatore, in griglia di partenza
9/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren
10/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
11/22

Foto di: Erik Junius

Fernando Alonso, McLaren MCL33, ai box
Fernando Alonso, McLaren MCL33, ai box
12/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
13/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33, effettua un pit stop
Fernando Alonso, McLaren MCL33, effettua un pit stop
14/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren, saluta i tifosi al termine della sua ultima gara in F1
Fernando Alonso, McLaren, saluta i tifosi al termine della sua ultima gara in F1
15/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33, esegue dei donut, sulla griglia di partenza, alla fine della gara
Fernando Alonso, McLaren MCL33, esegue dei donut, sulla griglia di partenza, alla fine della gara
16/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Gil de Ferran, direttore sportivo, McLaren, osserva la pit ane mentre Fernando Alonso, McLaren MCL33, transita in pista
Gil de Ferran, direttore sportivo, McLaren, osserva la pit ane mentre Fernando Alonso, McLaren MCL33, transita in pista
17/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
18/22

Foto di: Erik Junius

Federica Masolin, presentatrice Sky Italia e Will Buxton, Presentatore FOM TV, sul palco mentre Fernando Alonso, McLaren, dice addio ai tifosi
Federica Masolin, presentatrice Sky Italia e Will Buxton, Presentatore FOM TV, sul palco mentre Fernando Alonso, McLaren, dice addio ai tifosi
19/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren
20/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
21/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren MCL33
22/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Video: Renault sveglia la sua belva. Ecco il fire up della R.S.20
Articolo precedente

Video: Renault sveglia la sua belva. Ecco il fire up della R.S.20

Prossimo Articolo

Tecnica Mercedes: scopriamo alcuni segreti della W11

Tecnica Mercedes: scopriamo alcuni segreti della W11
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021