Alonso: "Gli impegni in Indycar e LMP1 mi hanno aiutato a fare 21-0 in qualifica"

condivisioni
commenti
Alonso:
Scott Mitchell
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Matteo Nugnes
15 dic 2018, 10:37

Fernando Alonso è convinto che i suoi impegni in LMP1 ed in Indycar gli hanno permesso di migliorare come pilota, permettendogli di battere costantemente il compagno di squadra Stoffel Vandoorne in Formula 1.

Alonso è stato più veloce di Vandoorne in tutte le qualifiche del 2018 e l'ultima volta che ha chiuso alle spalle del belga è stato nel GP della Malesia del 2017, quindi 26 gare fa.

Il due volte campione del mondo, che ha chiuso la sua carriera nel Circus con ben 311 GP all'attivo, ha dichiarato che gli impegni in Indycar e nel FIA WEC lo hanno aiutato a raggiungere "qualcosa che non mi era mai successo prima in carriera" nella sua ultima stagione le Circus.

"E' difficile capire esattamente la tua velocità in macchina" ha detto Alonso. "Puoi solo guardare i numeri e quest'anno è stato il migliore in assoluto per me in termini di duelli in qualifica".

"Dunque, mi sento competitivo e veloce. Probabilmente, i test in Indycar ed il programma nel WEC, mi hanno reso un pilota migliore e più completo".

"Comprendo di più il comportamento della vettura, ho conosciuto nuove tecniche di guida, altri modi di risparmiare energia e le gomme".

"Ho più informazioni dall'esterno, avendo conosciuto anche altri ingegneri, altri punti di vista. Sono tutte cose che ti rendono migliore, dandoti una visione più ampia del motorsport".

"Probabilmente quando salti su una monoposto di Formula 1 hai un'opinione in più, anche se non è totalmente utile. Però i concetti di filosofie diverse penso che ti possano aiutare come pilota".

Alle spalle di Alonso, il pilota che ha avuto il bilancio migliore in qualifica nel confronto con il compagno di squadra è stato Charles Leclerc, che in Sauber ha chiuso con un 17-4 su Marcus Ericsson.

Netto anche il predominio di Pierre Gasly nei confronti di Brendon Hartley in casa Toro Rosso, 12-6 (in tre occasioni almeno uno dei due non ha preso parte alle qualifiche). Il margine più stretto invece è stato quello tra i due piloti della Haas, con Romain Grosjean che ha piegato di un soffio Kevin Magnussen, 10-9 (anche qui vale lo stesso discorso della Toro Rosso).

Ecco una tabella riassuntiva dei duelli 2018:

Team Pilota  
McLaren Spain Fernando Alonso 21
  Belgium Stoffel Vandoorne 0
Sauber Monaco Charles Leclerc 17
  Sweden Marcus Ericsson 4
Ferrari Germany Sebastian Vettel 16
  Finland Kimi Raikkonen 4
Force India France Esteban Ocon 16
  Mexico Sergio Perez 5
Mercedes United Kingdom Lewis Hamilton 15
  Finland Valtteri Bottas 5
Red Bull Netherlands Max Verstappen 15
  Australia Daniel Ricciardo 3
Renault Germany Nico Hulkenberg 13
  Spain Carlos Sainz 6
Toro Rosso France Pierre Gasly 12
  New Zealand Brendon Hartley 6
Williams Russian Federation Sergey Sirotkin 12
  Canada Lance Stroll 8
Haas France Romain Grosjean 10
  Denmark Kevin Magnussen 9
Prossimo Articolo
Carica commenti