Alonso: "Dietro ai primi sei conto che ora ci sia la McLaren"

condivisioni
commenti
Alonso:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
30 lug 2016, 07:39

Alonso ha avuto ieri una giornata travagliata per alcune soluzioni che non hanno funzionato come alla McLaren speravano, ma è fiducioso per il weekend: "Spero che staremo davanti nel gruppo formato da Force India, Toro Rosso e Haas".

Fernando Alonso, McLaren MP4-31
Fernando Alonso, McLaren Honda
Dettaglio anteriore della McLaren MP4-31 di Fernando Alonso
Fernando Alonso, McLaren MP4-31

Dietro ai tre top team si affaccia la McLaren. La crescita della squadra di Ron Dennis è lenta e graduale, ma continua. Ieri nelle libere Jenson Button ha concluso sesto nonostante una forte irritazione ad un occhio (per fortuna niente di serio) che lo ha costretto a farsi visitare in ospedale, mentre Fernando Alonso ha interrotto il lavoro del pomeriggio in anticipo per una serie di piccoli problemi sulla MP4-31. Ma lo spagnolo è fiducioso per l’appuntamento tedesco perché vede il potenziale che riesce ad esprimere la squadra di Woking e spera di festeggiare il 35esimo compleanno nel modo più appropriato…

“Ieri non ero stato soddisfatto del secondo turno perché abbiamo fatto delle modifiche sulla macchina che non sono andate nel senso giusto, per cui siamo tornati indietro alle soluzioni del mattino quando ero più contento della vettura”.

Vi state avvicinando alle prime della classe?
“Credo che le prime sei macchine siano imprendibili e quindi ce la giocheremo in quel gruppo che è formato da Force India, Toro Rosso e Haas. Se riusciremo a fare tutto bene, oggi potremmo stare davanti a quel gruppetto”.

Alla fine hai interrotto la sessione prima della bandiera…
“Hanno dovuto cambiare un pezzo di fondo della macchina e c’era ancora poco tempo e poi hanno scoperto che c’era anche un problemino con un sensore per cui sono dovuto restare ai box, mentre Jenson ha avuto un’irritazione ad un occhio per cui la nostra è stata una giornata difficile, però abbiamo raccolto tutte le informazioni che ci servivano specie sulle gomme”.

 

Prossimo articolo Formula 1
Fotogallery: la prima giornata di prove del GP di Germania

Articolo precedente

Fotogallery: la prima giornata di prove del GP di Germania

Prossimo Articolo

Track limit: una soluzione di compromesso. E' stato spostato il sensore di Curva 1!

Track limit: una soluzione di compromesso. E' stato spostato il sensore di Curva 1!
Carica commenti