Allerta aria insalubre per il GP di Singapore

condivisioni
commenti
Allerta aria insalubre per il GP di Singapore
Di:
16 set 2019, 14:38

Saranno messe in atto delle misure specifiche durante il Gran Premio di Singapore di Formula 1, in risposta alle consulenze sanitarie del governo nazionale in merito al problema dell'aria insalubre.

La National Enviroment Agency ha emesso dei bollettini quotidiani dall'inizio di agosto, poiché sono state previste delle condizioni più secche rispetto al normale a Singapore e nella regione circostante.

Sulle vicine isole del Sud-Est Asiatico c'è stata dell'attività vulcanica che ha creato delle colonne di fumo. Questo ha generato il rischio di foschia transfrontaliera, una forma di inquinamento atmosferico che potrebbe attraversare il territorio.

Sebbene la situazione non sia così grave come nel 2015, quando la crisi dell'inquinamento atmosferico ha colpito diversi paesi della regione, le previsioni per il fine settimana dell'indice Pollution Standards della NEA riporta un valore di 100 per Singapore, che vuol dire insalubre.

Un advisor della NEA domenica sera ha affermato che, nonostante un graduale miglioramento, le letture delle ultime 24 ore era ancora nella fascia più bassa dei valori insalubri.

Si spera che la situazione possa progredire nei prossimi giorni, anche se i livelli possono cambiare rapidamente, quasi di ora in ora.

Al momento non c'è alcuna minaccia per il GP di Singapore stesso o per il programma del fine settimana, ma gli organizzatori hanno agito in risposta alla preoccupazione per la foschia.

Alti livelli di PSI possono portare alla richiesta di rimanere in casa, riducendo le attività e lo sforzo fisico, tuttavia le previsioni sulla qualità dell'aria per le prossime 24 ore dicono che tutti possono proseguire con le loro normali attività.

Questo significa che i piloti che parteciperanno al Gran Premio di Singapore non dovrebbero essere a rischio e che lo stesso discorso vale anche per gli spettatori.

Tuttavia, è stato spiegato che le persone più vulnerabili, come anziani o bambini, o quelle con patologie cardiache o polmonari, devono rivolgersi ad un medico in caso di malessere.

Nell'interesse della sicurezza degli spettatori, ci saranno importanti informazioni con gli ultimi avvisi e le letture del PSI sul sito ufficiale del GP di Singapore.

Ma non solo, perchè i valori del PSI saranno pubblicati anche sull'app mobile del GP, ma anche trasmessi sugli schermi giganti del circuito tra una sessione e l'altra. Oltre che agli ingressi del circuito.

I posti di pronto soccorso sono stati messi in allerta per gestire eventuali condizioni di foschia. All'interno di questi saranno a disposizione le maschere N95, ovvero i filtri respiratori più comuni, che saranno acquistabili ad un prezzo in linea con gli standard del prodotto nel caso in cui il PSI dovesse raggiungere valori alti o molto insalubri.

"La situazione della foschia è molto variabile non solo di giorno in giorno, ma di ora in ora" ha dichiarato un portavoce del GP di Singapore.

"Pertando, al momento non è possibile prevedere in modo affidabile quale potrebbe essere il livello di PSI nel weekend di gara".

"Continueremo a lavorare a stretto contatto con tutte le autorità governative competenti per ricevere le migliori previsioni possibili".

Prossimo Articolo
Vettel: tre punti di licenza e scatta la squalifica

Articolo precedente

Vettel: tre punti di licenza e scatta la squalifica

Prossimo Articolo

Teca25: il casco Schuberth SF3 è uno scrigno

Teca25: il casco Schuberth SF3 è uno scrigno
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Singapore
Autore Scott Mitchell