F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Allarme Mercedes: ci sono vibrazioni fra telaio e motore?

Per ridurre il peso della W11, i prigionieri fra scocca e motore sono stati ridotti da sei a quattro. Non è cambiata la rigidezza strutturale del retrotreno, ma le frequenze delle vibrazioni che creano risonanze a danno dei sensori.

Allarme Mercedes: ci sono vibrazioni fra telaio e motore?

La Mercedes in fatto di prestazione pura sembra davvero imprendibile, la W11 ha mostrato nel GP d’Austria dei problemi di affidabilità. Valtteri Bottas ha vinto al Red Bull Ring su una pista dove nei due anni precedenti aveva sofferto le pene dell’inferno, per cui la freccia nera ha sicuramente fatto un passo avanti , non senza prendere qualche rischio.

Nell’analisi della gara tanto il capo degli ingegneri di pista, Andrew Shovlin, quanto il tattico, James Vowles, hanno messo in evidenza i problemi elettrici ai sensori che hanno mandato in crisi il cambio.

Scintille dal retotreno della Mercedes F1 W11 EQ Performance, di Lewis Hamilton,

Scintille dal retotreno della Mercedes F1 W11 EQ Performance, di Lewis Hamilton,

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

A Brackley non avrebbero ancora individuato la causa dei problemi: i tecnici avevano pensato che le vibrazioni che s’innescano salendo sui cordoli possono mandare in crisi i sensori che comandano la trasmissione. Per questo in gara avevano consigliato Bottas e Hamilton a stare alla larga di certi salsicciotti per evitare possibili danni.

Andrew Shovlin ha ammesso che le noie al cambio apparse in gara non erano state una sorpresa, perché i tecnici della Stella avevano dovuto tribolare con i sensori per tutto il weekend.

"Abbiamo un’anomalia da risolvere sulla monoposto. Sembra essere un qualcosa legato alle caratteristiche della vettura: dobbiamo prevedere, quindi, che il guaio si ripresenti, anche se non siamo in grado di dire quando”.

Questa dichiarazione era più sibillina, lasciando intendere che ci sia un problema di non facile soluzione. E stando alle indiscrezioni raccolte da Motorsport.com, in effetti, un’anomalia sulla freccia nera potrebbe esserci.

Il regolamento tecnico 2020 di F1 ha autorizzato i team a ridurre gli attacchi del motore al telaio a quattro, mentre in passato sono sempre stati sei (tanto per fare un esempio nel disegno di Giorgio Piola si possono vedere quelli della Ferrari F60).

Ferrari F60: ecco i sei prigionieri fra telaio e motore. Sulla W11 sono solo quattro

Ferrari F60: ecco i sei prigionieri fra telaio e motore. Sulla W11 sono solo quattro

Photo by: Giorgio Piola

In Mercedes hanno preso la palla al balzo avendo rastremato la parte finale del telaio della W11, ridisegnando l’accoppiamento motore-scocca solo con quattro prigionieri con l’intento di guadagnare peso.

Va detto che la soluzione non ha mostrato delle perdite di rigidezza nel retrotreno, ma può aver modificato la frequenza delle vibrazioni, generando delle vibrazioni nocive che si possono ripercuotere nel posteriore della Mercedes, mandando, per esempio, dei segnali sporchi al sensore del potenziometro del cambio.

Se così fosse, la soluzione del problema non è detto che sia semplice: intanto il telaio è stato congelato come la power unit e il cambio. Delle modifiche sarebbero autorizzate solo per ragioni di affidabilità, ma questa motivazione non tiene per chi ha vinto il GP precedente, per cui gli ingegneri della Stella sarebbero impegnati in analisi modali per scoprire come smorzare le vibrazioni killer.

La Ferrari ha avuto delle torsioni alla scatola del cambio miniaturizzata, mentre la Mercedes accusa vibrazioni anomale per aver estremizzato il packaging telaio-motore-trasmissione. L’evoluzione della F1 spinge a scelte spesso coraggiose che non sempre danno esiti positivi da subito...

condivisioni
commenti
Hamilton: "I giochetti mentali con me non funzionano"

Articolo precedente

Hamilton: "I giochetti mentali con me non funzionano"

Prossimo Articolo

Ferrari: set-up più morbido per cercare trazione

Ferrari: set-up più morbido per cercare trazione
Carica commenti
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021