Ali flessibili: anche la Mercedes le avrà a partire dall'Austria

La Mercedes non vuole stare a guardare il "riarmo" di Ferrari e Red Bull Racing che hanno fatto ricorso (anche) alle ali flessibili per riavvicinarsi alle frecce d'argento. Il team di Brackley al Red Bull Ring saprà reagire con soluzioni analoghe.

La questione ora sta montando. La FIA non è in grado di impedire che ci siano squadre con le ali flessibili se queste rispettano il regolamento tecnico della Formula 1 quando vengono verificate dai commissari federali.

In attesa che la FIA inasprisca i criteri di misurazione delle ali flessibili (lo può fare avvalendosi dell'articolo 3.15 del regolamento tecnico di F.1 che vieta elementi mobili con finalità aerodinamiche) aspettiamoci che ci sia una proliferazione di ali più o meno flessibili anche da parte di altre squadre.

Quella che si sente più danneggiata in questo frangente sembra la Mercedes che ha deciso di passare all'azione per dotare le sue W07 Hybrid di soluzioni che possano essere in linea con quelle che stanno facendo discutere il paddock: la Ferrari farebbe flettere l'ala posteriore grazie al movimento del mono pilone che lo regge (sono state viste delle immagini di Vettel al GP di Spagna pubblicate su YouTube), mentre la Red Bull Racing riuscirebbe a far muovere sia la bandella laterale dell'ala anteriore che l'ultimo flap.

La squadra di Brackley sarebbe in grado di portare i primi elementi flessibili nel GP d'Austria all'inizio del mese di luglio. E, probabilmente, non sarà l'unica...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Canada
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Circuit Gilles-Villeneuve
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Ultime notizie