L'Alfa Romeo Sauber adesso progetta un aumento del personale

Secondo quanto riportato dal nuovo direttore tecnico Simone Resta, la scuderia di Hinwil si ingrandirà di un terzo rispetto agli attuali quattrocento dipendenti...

L'Alfa Romeo Sauber adesso progetta un aumento del personale
Marcus Ericsson, Sauber C37
Simone Resta, direttore tecnico Sauber
Marcus Ericsson, Sauber C37
Marcus Ericsson, Sauber C37
Un meccanico Sauber lava degli pneumatici Pirelli
Marcus Ericsson, Sauber C37
Charles Leclerc, Sauber walks the trackj with Ruth Buscombe, Sauber Race Strategist and Xevi Pujolar, Sauber Head of Track Engineering
Marcus Ericsson, Sauber C37
Charles Leclerc, Sauber C37

Dopo aver sfiorato la catastrofe nel corso del 2016 ed essere stata salvata dalle compagnie vicine a Marcus Ericsson, la Sauber è tornata in forma da qualche mese grazie al sostegno della Ferrari e del title sponsor Alfa Romeo.

Sebbene la Sauber abbia mantenuto l’indipendenza rispetto al gruppo FCA, il legame con il costruttore italiano si è rafforzato tanto da accettare di schierare nel campionato 2018 uno dei membri della Ferrari Junior Academy, Charles Leclerc.

Dopo diverse stagioni complicate, la situazione in pista è migliorata per merito dei nuovi fondi e ora, a metà campionato, il team elvetico può vantare 18 punti nella classifica generale, più del doppio rispetto a quelli conquistati negli ultimi due mondiali: un risultato che ha acceso le ambizioni per il futuro. 

Leggi anche:

“Il progetto è quello di aumentare il personale”, ha spiegato Simone Resta. “Oggi in termini di numeri siamo al di sotto delle 400 unità, dunque vorremmo ingrandirci di un terzo. Bisogna continuare così per progredire e avere a disposizione mano d’opera”.

“Senza dubbio non siamo al livello a cui vorremmo essere, quindi occorre migliorare e cambiare delle cose. È ancora presto per dire con precisione quali saranno le aree da implementare, ma di certo bisognerà darsi da fare”, ha proseguito l’italiano, che si è unito al team lo scorso luglio.

“Ogni posto è differente e necessita di interventi diversi. Personalmente, spero con la mia esperienza di poter dare un contributo. Pian piano sto conoscendo l’ambiente, i colleghi e le procedure e darò il massimo per mettere in atto dei passi avanti”.

“Porsi dei target è difficile. Il desiderio sarebbe di entrare sempre nei punti e fare meglio rispetto allo scorso anno. Per il momento ci siamo stabilizzati in centro gruppo”, ha poi concluso Simone Resta. 

 
condivisioni
commenti
Alonso: l'addio alla F1 è una naturale conseguenza in un ambiente a lui ormai chiuso. Punterà tutto sulla Tripla Corona

Articolo precedente

Alonso: l'addio alla F1 è una naturale conseguenza in un ambiente a lui ormai chiuso. Punterà tutto sulla Tripla Corona

Prossimo Articolo

Scheckter al veleno su Alonso: "La gente lo sopravvaluta. Spacca i suoi team e Schumacher era molto meglio di lui"

Scheckter al veleno su Alonso: "La gente lo sopravvaluta. Spacca i suoi team e Schumacher era molto meglio di lui"
Carica commenti
Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria" Prime

Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria"

Dopo la Francia, la Formula 1 è pronta ad affrontare la doppietta austriaca. Quali soluzioni adotterà Mercedes per tornare a prevalere sulla Red Bull? Franco Nugnes e l'inviato Giorgio Piola, commentano le novità tecniche intraviste sin dal giovedì del Gran Premio di Stiria.

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci” Prime

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina con Motorsport.com. In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano della necessità di avere un ingegnere di pista capace di leggere, oltre ai numeri, anche le situazioni di gara e la psicologia del pilota

Formula 1
23 giu 2021
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1 Prime

F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1

Il suo simbolo era un simpatico orsetto giallo, con tanto di casco. Rolls Royce, aerei privati, yacht, banchetti con aragoste e champagne: questo, e molto altro, era la Hesketh Racing. Ripercorriamo insieme la storia, e la prima vittoria, del team più stravagante e glamour della Formula 1.

Formula 1
22 giu 2021
La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica Prime

La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica

In questa nostra consueta animazione grafica, mettiamo in luce gli aspetti chiave del Gran premio di Francia di Formula 1. Oltre ovviamente alla prepotente vittoria di Verstappen, va evidenziato come le due Ferrari di sainz e Leclerc, con il passar del tempo, sprofondavano sempre più in classifica

Formula 1
21 giu 2021
Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi” Prime

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio di Francia di Formula 1 corso sul tracciato del Paul Ricard. Ovviamente, sempre in compagnia di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
21 giu 2021
Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari" Prime

Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu il Gran Premio di Francia di Formula 1 in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. Lewis Hamilton e Max Verstappen ci hanno regalato una gara intensa, dove a farla da protagonista è stata la gestione delle gomme. Chi ha pagato più di tutti sotto questo punto di vista è stata la Ferrari: ecco perché...

Formula 1
21 giu 2021
Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari" Prime

Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari"

In questa puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano i fatti salienti del Gran Premio di Francia. Buon ascolto!

Formula 1
20 giu 2021