Alfa Romeo, Imparato: "Motorsport fondamentale, ma serve calma"

In una intervista esclusiva rilasciata a Motor1 Italia, l'AD del marchio del Biscione ha parlato anche dell'aspetto sportivo e di quanto sia importante come DNA di una azienda che sta studiando pian piano un rilancio anche nelle competizioni.

Alfa Romeo, Imparato: "Motorsport fondamentale, ma serve calma"

La domanda che tutti si pongono da tempo è: che fine ha fatto la vera e propria Squadra Corse di Alfa Romeo?

Abbiamo trattato questo argomento già in un paio di occasioni qualche tempo fa, analizzando la situazione attuale che il Biscione affronta in ambito sportivo.

L'Amministratore Delegato della Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, appena arrivato alla Casa tricolore ha dovuto riorganizzare un po' il tutto, partendo in primis dal prodotto di serie, per il quale si è concentrato principalmente su Stelvio e Giulia.

In una intervista esclusiva rilasciata a Motor1 Italia, il manager francese ha però rivelato che l'automobilismo legato alle competizioni è nei piani futuri dell'azienda.

"Alfa Romeo è la nobiltà sportiva italiana dal 1910 ed è un marchio noto a tutti. Appena lo nomini, viene riconosciuto immediatamente, ovunque tu sia", sottolinea Imparato.

"Ammetto che non sono ancora entrato a pieno nel mondo del motorsport perché quando sono arrivato qui, la mia priorità era il prodotto di serie. Ho accettato immediatamente la proposta di lavoro che il gruppo Stellantis mi ha fatto, c'erano delle priorità, ma apriremo a breve anche questo capitolo, con tutte le considerazioni del caso".

Leggi anche:

Attualmente il marchio Alfa Romeo appare sui cofani delle Sauber in F1, ma di ingegneristico non c'è assolutamente nulla nei box del circus.

Men che meno sono stati forniti supporti ufficiali ai team che hanno voluto portare le Alfa Romeo in pista nel turismo (Romeo Ferraris nel WTCR in primis, ma ce ne sono pure altri che hanno fatto dei tentativi recentemente).

Imparato ha però cominciato a farsi un'idea di quello che dovrebbe essere un lavoro da mettere in pratica, tenendo conto che attualmente all'opera ci sono 49 persone, che lui stesso ha definito "dei veri e propri kamikaze".

"Per Alfa Romeo il motorsport è qualcosa che fa parte del D.N.A. del marchio da sempre e quando vedo la F1, dico che è una delle discipline tra le più efficienti al mondo. Se lì non vai bene, allora si riflette su tutto il resto. Quindi dico che per Alfa Romeo il motorsport è fondamentale".

"E' una partita che dobbiamo giocare con calma, valutando tutte le cose che sono state fatte in passato e quello che sarà il futuro, visto che le evoluzioni avvengono molto rapidamente".

La stessa Romeo Ferraris ha intrapreso l'avventura dell'ETCR costruendo una Giulia elettrica che correrà nel primo campionato turismo dedicato a questo genere di mezzi. Oggi non esistono ancora Alfa Romeo di serie con questa tecnologia, ma l'AD transalpino sa che è il prossimo passo da fare, cercando di sfruttare il mondo dei motori a livello sportivo per compiere ulteriori passi avanti.

"Guardiamo il WEC e i temi ibridi che affronta, ma anche il rally sta lavorando su queste cose e sull'elettrificazione. E pure la F1 si è tuffata su questo genere di discorsi, abbinandoli all'efficienza. Stiamo studiando questo universo, facendo attenzione ad essere coerenti con le strade intraprese e valutando ciò che ci interessa".

"Non posso dire di avere una visione chiara di questo aspetto perché come dicevo prima, le priorità erano altre inizialmente. Fra alcuni mesi apriremo anche questo capitolo".

Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
1/20

Foto di: Pure ETCR

Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
2/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
3/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
4/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
5/20

Foto di: ETCR

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
6/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
7/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
8/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Gabriele Tarquini, Alfa Romeo 155 TS BTCC
Gabriele Tarquini, Alfa Romeo 155 TS BTCC
9/20

Foto di: RM Sotheby's

Gabriele Tarquini, Alfa Romeo 155 TS BTCC
Gabriele Tarquini, Alfa Romeo 155 TS BTCC
10/20

Foto di: RM Sotheby's

Alfa Romeo Racing C41, dettaglio tecnico
Alfa Romeo Racing C41, dettaglio tecnico
11/20

Foto di: Uncredited

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
12/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
13/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
14/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Oliver Webb, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
15/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
16/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
17/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
18/20

Foto di: ETCR

Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
Stefano Coletti, Luca Filippi, Romeo Ferraris, Alfa Romeo Giulia ETCR
19/20

Foto di: ETCR

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41
20/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

 
condivisioni
commenti
La storia della Livrea Gulf nel Motorsport
Articolo precedente

La storia della Livrea Gulf nel Motorsport

Prossimo Articolo

AlphaTauri: Tsunoda si trasferisce in Italia sotto tutela di Tost

AlphaTauri: Tsunoda si trasferisce in Italia sotto tutela di Tost
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021