Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
115 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
143 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
150 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
164 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
200 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
207 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
221 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
234 giorni

Aldo Costa: "Devo convincere Toto a farmi provare la Mercedes!"

condivisioni
commenti
Aldo Costa: "Devo convincere Toto a farmi provare la Mercedes!"
Di:
25 giu 2016, 15:16

Il capo progettista della Mercedes che domina il mondiale con Hamilton e Rosberg ha un sogno nel cassetto: "Mi piacerebbe guidare in pista la W07 Hybrid". Lo ha rivelato all'Historic Minardi Day dopo aver condotto a Imola una Radical.

Aldo Costa, Direttore Tecnico Mercedes AMG F1, Gabriele Tredozi
Aldo Costa, Direttore Tecnico Mercedes AMG F.1
Radical
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Mercedes W07, GP di Baku, l'ala posteriore senza monkey seat
Poido: Kimi Raikkonen, Ferrari, secondo; Aldo Costa, Mercedes AMG F1 Engineering Director; Nico Rosberg, Mercedes AMG F1, il vincitore della gara; Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, terzo
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid

E' l'uomo che ha diretto il progetto della Mercedes W07 Hybrid, la monoposto della Casa della Stella a tre punte che sta dominando il terzo mondiale di Formula 1. Aldo Costa coordina gli ingegneri che lavorano a Brackley ed è già da tempo impegnato anche nello studio della monoposto 2017, mentre Nico Rosberg e Lewis Hamilton continuano a mietere successi a ripetizione nel campionato in corso.

Per quanto impegnato, il tecnico emiliano non ha resistito al richiamo delle radici e non ha voluto mancare all'Historic Minardi Day che si sta svolgendo all'Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Costa è riconoscente con Gian Carlo Minardi: il team manager faentino, infatti, non è stato solo un talent scout di giovani piloti, ma ha avuto il fiuto di lanciare anche tecnici alle prime armi. Aldo è stato uno di questi: appena laureatosi all'Università di Bologna è entrato in Minardi nel 1988 come ingegnere addetto ai calcoli e in pochi anni è diventato prima capo progettista e poi direttore tecnico. 

Poi ha accettato la chiamata ferrarista, senza mai rinnegare da dove veniva: "Sono orgoglioso e grato di aver avuto l'opportunità di iniziare la mia carriera alla Minardi, che è stata una palestra importante".

All'Historical Minardi Day Aldo si è messo casco e tuta guidando una Radical che gli è stata messa a disposizione dall'amico Paolo Barilla. E si è mescolato ai tantissimi piloti che hanno voluto rendere omaggio a Minardi all'Enzo e Dino Ferrari.

Guido Schittone l'ha intervistato per Motorsport.com e un divertito Costa ha rivelato che il suo sogno nel cassetto è guidare la freccia d'argento che sta dominando il mondiale 2016. Deve ancora convincere il team principal, Toto Wolff, ma sa di poter contare sull'aiuto di Lewis e Nico. I due piloti della Mercedes, infatti, sanno di avere in casa un tecnico sopraffino, ma non lo temono troppo come conduttore...

 

 

 

Prossimo Articolo
Minardi Historic Day: Imola in festa per Gian Carlo

Articolo precedente

Minardi Historic Day: Imola in festa per Gian Carlo

Prossimo Articolo

Ecclestone: "Nessun impatto sulla F.1 a causa del Brexit"

Ecclestone: "Nessun impatto sulla F.1 a causa del Brexit"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Minardi Historic Day
Sotto-evento Esibizione a Imola
Team Mercedes Acquista adesso
Autore Franco Nugnes