Aggiunta una terza zona DRS anche al Red Bull Ring per cercare di aumentare i sorpassi in gara

condivisioni
commenti
Aggiunta una terza zona DRS anche al Red Bull Ring per cercare di aumentare i sorpassi in gara
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
25 giu 2018, 14:34

Charlie Whiting ha annunciato il cambiamento poche ore dopo il termine del GP di Francia. Anche in Austria i piloti potranno contare su 3 zone DRS. Quella nuova andrà dall'uscita di Curva 1 sino all'ingresso di Curva 3.

Così come accaduto alla vigilia del Gran Premio di Francia, disputato nel fine settimana appena disputato, anche nella settimana che porta al Gran Premio d'Austria che si svolgerà al Red Bull Ring la FIA ha svelato che saranno aumentate le zone DRS sulla pista dello Spielberg.

Inutile girarci attorno: in questa stagione i sorpassi sono diventati sempre più merce rara. Per questo motivo da qualche settimana a questa parte quasi tutte le piste sono oggetto di studio da parte della Federazione, che sta aggiungendo tratti in cui i piloti possono usare il DRS.

In Austria, oltre alle due zone già stabilite per l'utilizzo del dispositivo che deve favorire i sorpassi, ne sarà aggiunta una terza. Questa zona interessa il tratto che va dall'uscita di Curva 1 sino alla brusca frenata di Curva 3.

Il direttore di gara Charlie Whiting ha affermato: "Abbiamo aggiunto una zona DRS in Austria. Abbiamo tre detection point, tre punti d'attivazione, e il nuovo sarà tra Curva 1 e Curva 3".

Le altre due zone DRS andranno dal tratto successivo a Curva 3, mentre il secondo è stato individuato sul rettilineo di partenza e arrivo della pista austriaca.

Prossimo articolo Formula 1
La penalità di Vettel fa discutere: Whiting difende i commissari dalle proteste di Lauda

Previous article

La penalità di Vettel fa discutere: Whiting difende i commissari dalle proteste di Lauda

Next article

La FIA potrebbe considerare di eliminare la chicane sul rettilineo del Mistral dal 2019

La FIA potrebbe considerare di eliminare la chicane sul rettilineo del Mistral dal 2019

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Austria
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie