Agag: “La F1 dovrà chiederci il permesso per diventare elettrica...”

Il patron della Formula E ha ribadito di possedere una licenza esclusiva FIA della durata di 25 anni, motivo per cui il Circus non potrà utilizzare motori “verdi” prima del 2039.

Agag: “La F1 dovrà chiederci il permesso per diventare elettrica...”

Alejandro Agag ha voluto immediatamente controbattere alle recenti dichiarazioni del direttore sportivo della Formula 1, Ross Brawn, alla “F1 Fan Voice” a proposito di una probabile trasformazione “fra 5 o 10 anni” della massima categoria a ruote scoperte e della sua conversione in elettrica.

“In realtà non è possibile che accada quello che dice”, ha spiegato il fondatore della F.E a Motorsport.com.

“Noi possediamo una licenza esclusiva della Federazione per 25 stagioni e finora ne abbiamo disputate soltanto quattro. Dunque dovrebbero attendere almeno il 2039 e ciò se non avremo rinnovato il nostro contratto con la FIA, cosa che non è da escludere. Insomma, fino ad allora non potrà esserci una F1 elettrica. Poi, se qualcuno ha voglia di un confronto, io sono disponibile a parlarne”. 

Leggi anche:

Quindi alla domanda se le affermazioni di Ross Brawn non gli siano suonate come un timore nei confronti della Formula E, l’iberico ha controbattuto: “Non penso debbano avere paura. Magari ne hanno, ma sbagliano. Le nostre sono serie completamente differenti e comunque compatibili. Non c’è competizione. Personalmente nutro grande rispetto nei confronti di Brawn, però questa volta ha sbagliato i calcoli”.

Infine, sul commento dell’ingegnere inglese secondo cui la categoria “full electric” è ancora molto piccola, Agag ha argomentato: “Per quanto ci riguarda siamo grandi fan del Circus ed è interessante vedere come certe valutazioni arrivino proprio adesso. Considerato quanto stiamo crescendo, velocemente le capisco. Anche lo stesso Bernie Ecclestone, qualche mese fa, aveva suggerito un passaggio all’elettrico. Tuttavia ciò non potrà essere fattibile senza il mio permesso. Potrebbero comunque farlo fuori dalla FIA, di conseguenza senza il nome Formula 1 in quanto di proprietà federale”.

 
condivisioni
commenti
Vergne: “Il rapporto con Lotterer motivo del mio successo...”

Articolo precedente

Vergne: “Il rapporto con Lotterer motivo del mio successo...”

Prossimo Articolo

La Jaguar I-Type 2 elettrica ha firmato un nuovo record su una strada in salita!

La Jaguar I-Type 2 elettrica ha firmato un nuovo record su una strada in salita!
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021