Addio Pierluigi: ci ha lasciato Corbari, il ds Alfa Romeo

L'ex ds dell'Alfa Romeo in F.1 è scomparso all'età di 72 anni: amico di Bernie Ecclestone, è stato l'ideatore dell'Euro 3000 Series che ha catapultato in F.1 Felipe Massa. "Pigi" si è spento a San Zenone Po dove martedì si terrà l'ultimo saluto

Aveva compiuto 72 anni da pochi giorni, ma è stato un compleanno sofferto. Dopo una carriera che gli ha consentito di completare un lungo viaggio nel motorsport, Pierluigi Corbari avrebbe meritato anni tranquilli, ma dopo una lunga e difficile battaglia ha dovuto cedere.

Non era nel suo stile darla vinta, ma sapeva quando tendere la mano. Corbari inizia la sua storia sportiva nel luogo che solitamente viene visto come un traguardo, ovvero a Maranello, in Ferrari. Poi c'è stato il successivo passaggio in Alfa Romeo, e dopo i primi impegni nelle gare di durata si ritrova catapultato in Formula 1, al seguito dell’Ing. Carlo Chiti.

Corbari diviene il direttore sportivo dell’Alfa Romeo, che equipaggiava con i suoi motori la Brabham, ed in quel periodo nasce l’amicizia con Bernie Ecclestone, un rapporto destinato a rimanere ben saldo fino agli ultimi giorni.

Quando Pierluigi riteneva di aver bisogno di un consiglio, era prassi passare da Londra “a trovare Bernie per un fish & chips”. Pasto che i due consumavano sul sedile posteriore dell’auto del boss della FOM, dopo aver fatto tappa in un take-away fuori dal centro della Capitale inglese.

Negli anni trascorsi in Alfa Romeo Corbari ha operato anche nel contesto FIA (come membro della Commissione Formula 1) lasciando poi il Circus all’inizio degli anni ’90.

Dopo qualche stagione lontana dai radar, poi è tornato a frequentare le piste in un ruolo inedito, organizzando un campionato Italiano di Formula 3000. Una scommessa, ma le conferme arrivate nella serie nazionale hanno dato il via all’espansione nel contesto Europeo.

Nel 2001 l’Euro 3000 Series diventa il trampolino di lancio verso la Formula 1 per Felipe Massa, e il Campionato ne guadagna molto in visibilità. Ma Corbari ha un’altra sfida nel cassetto: organizzare una gara cittadina in Italia dopo 47 anni: ci riesce a Cagliari, dove si disputa la tappa conclusiva del campionato Euro 3000 nel 2002 su un tracciato realizzato intorno allo stadio Sant’Elia.

Alla fine del 2013 Corbari decide di cedere il marchio Euro 3000 ad un’azienda di investimenti, iniziando a limitare la sua presenza in pista. “Pigi”, come veniva chiamato dagli inglesi, fa visita al paddock di Formula 1 in qualche Gran Premio, ma la malattia inizia a rendere la sua strada in salita.

Sono moltissimi i legami che Corbari ha mantenuto nel tempo, soprattutto con la generazione di piloti che ha militato nel suo campionato di Formula 3000. Il tutto senza intaccare la semplicità, perché anche dopo un successo lavorativo o una visita da Ecclestone, la tappa successiva era la sua dimora a San Zenone Po, e l’immancabile partita a scopone scientifico con gli amici di sempre al Bar locale.

“Bisogna staccare la spina”, confermava, e le campagne dell’Oltrepò pavese erano il contesto perfetto. Un panorama che sarà anche lo sfondo all’ultimo saluto, che si terrà oggi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ricordo