Formula 1
02 lug
-
05 lug
Prove Libere 3 in
15 Ore
:
26 Minuti
:
27 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
6 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
33 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
118 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
132 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
146 giorni

Addio a Hans Mezger, il papà dei motori Porsche

condivisioni
commenti
Addio a Hans Mezger, il papà dei motori Porsche
Di:
11 giu 2020, 17:43

Hans Mezger, mente di una gamma di motori di successo della Porsche, incluso il V6 turbo di F1 brandizzato TAG, è morto all'età di 90 anni.

Mezger ha supervisionato lo sviluppo del motore che alimentava la Porsche 917 che ha vinto la 24 Ore di Le Mans nel 1970 e nel 1971, ma anche di quelli delle 935, 936 e 956/962 che hanno conquistato la grande classica francese per ben 11 volte.

Nel 1991 ha guidato lo sfortunato ritorno della Porsche in Formula 1, con il motore V12 da 3,5 litri utilizzato dalla Footwork, al termine di una carriera nella Casa tedesca che era iniziata nel 1956. Nel 1963, infatti, ha disegnato anche il motore boxer della 911.

Micheal Steiner, responsabile ricerca di sviluppo di Porsche Motorsport, ha detto: "La notizia della sua morte rappresenta per noi un momento molto triste".

"Ringraziamo Hans Mezger per le sue straordinarie realizzazioni ingegneristiche, un patrimonio del motorsport in generale e della Porsche in particolare. Le sue innovazioni per le nostre auto sportive rimarranno per sempre indimenticabili".

Metzger è entrato in Porsche direttamente dall'università, nel 1956, lavorando inizialmente sui motori diesel, prima di passare al reparto calcolo.

"Volevo entrare in Porsche perché la 356 era stata un'ispirazione per me" ha detto Mezger. "Così ho fatto domanda, ho ottenuto un colloquio e l'azienda mi ha offerto un lavoro nello sviluppo dei motori diesel. Fino ad allora non sapevo neanche che Porsche avesse qualcosa del genere".

"Ma sognavo di lavorare sulle auto sportive e loro mi hanno mostrato comprensione, quindi è così che ho iniziato a lavorare nel reparto calcoli".

Niki Lauda, McLaren with Porsche engine designer Hans Mezger

Niki Lauda, McLaren with Porsche engine designer Hans Mezger

Photo by: Rainer W. Schlegelmilch

Entrò a far parte del programma F1 del marchio nel 1960, prima di progettare quello che è stato soprannominato il "motore Mezger" per la nuova 911, che in origine si chiamava 901.

Mezger è stato successivamente promosso da Ferdinand Piech a capo della divisione racing, nel 1965, dove ha supervisionato il progetto della 917.

Ha guidato la progettazione dei "flat-12" aspirati che motorizzavano le 917 vincitrici a Le Mans, ma anche la versione turbo per la 917/30 che ha conquistato il titolo della Can-Am nel 1973.

Mezger ed il suo team hanno poi portato la tecnologia turbo nella gara di auto stradali della Porsche, con l'arrivo della 911 Turbo nel 1974.

Il suo "flat-six" da 2,1 litri ha vinto a Le Mans nel 1976 e nel 1977 sulla 936 Gruppo 6, poi nella versione da tre litri ha vinto nel 1979 sulla 935 Gruppo 5.

Seguì anche il motore IndyCar da 2,65 litri, che però non ha mai corso in America, venendo "resuscitato nel 1982" con l'entrata in vigore del regolamento Gruppo C.

E' stata la base del motore che ha vinto a Le Mans sulla 936 nel 1981, sulla 956 dal 1982 al 1985, sulla 962C nel 1986 e 1987, ma anche sulla 962LM nel 1994.

E' stato il cervello creativo dello sviluppo del V6 Turba TAG commissionato dalla McLaren in Formula 1.

Questo motore alimentava la MP4/2 con cui Niki Lauda conquistò il titolo mondiale nel 1984 e con cui poi Alain Prost ha fatto doppietta nel 1985 e nel 1986

Parliamo quindi di un motore capace di vincere la bellezza di 25 Gran Premi tra il 1984 ed il 1987.

Alain Prost, Ron Dennis, Niki Lauda, McLaren and Hans Mezger behind

Alain Prost, Ron Dennis, Niki Lauda, McLaren and Hans Mezger behind

Photo by: Rainer W. Schlegelmilch

Prossimo Articolo
F1: Pirelli svela le mescole dei primi 8 GP. Sorpresa Silverstone

Articolo precedente

F1: Pirelli svela le mescole dei primi 8 GP. Sorpresa Silverstone

Prossimo Articolo

F1: saltano Baku e Singapore, c'è lo spazio per il Mugello

F1: saltano Baku e Singapore, c'è lo spazio per il Mugello
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1 , Le Mans
Autore Gary Watkins