Adami: "La Curva 1 di Shanghai è quasi la più difficile della stagione!"

Riccardo Adami, ingegnere di pista di Sebastian Vettel alla Ferrari, ci introduce alla scoperta del tracciato di Shanghai, sede del terzo appuntamento del Mondiale 2016 di F.1, in Gran Premio della Cina.

Archiviato da un paio di giorni il fine settimana di MotoGP, arriva il turno della F.1, che a Shanghai scenderà in pista per disputare il terzo appuntamento del Mondiale 2016.

Riccardo Adami, ingegnere di pista di Sebastian Vettel, ci spiega caratteristiche e segreti della pista che ospiterà il Gran Premio della Cina: “Shanghai è una pista particolarmente insidiosa, costituita da un lungo rettilineo, uno dei più lunghi del campionato, curve lente e curve ad alta velocità. Qui occorre trovare il giusto compromesso sul set up vettura tra il lento e le curve veloci”.

“Una delle particolarità di questo tracciato è la curva 1, caratterizzata da un trasferimento di carico particolare, quasi la più difficile della stagione. Un’altra particolarità a Shanghai è la variabilità delle condizioni meteo. Negli ultimi anni abbiamo affrontato diverse volte pioggia e freddo ed il freddo può produrre sottosterzo”.

Ce n’è abbastanza per complicare la vita a un ingegnere, ma per fortuna non sempre: “I freni non son particolarmente sollecitati, ma occorre trovare il giusto compromesso”. A proposito della nuova mescola a disposizione per la gara: “Abbiamo già usato la Supersoft nelle prime due gare, però qui l’anno scorso avevamo Medium e Soft e quindi venerdì sarà importante capirne il degrado e la prestazione relativa alle altre mescole per gestire al meglio la strategia”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP della Cina
Circuito Shanghai International Circuit
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Preview