Abu Dhabi, Libere 1: Hamilton parte forte, le Ferrari sono lontane

condivisioni
commenti
Abu Dhabi, Libere 1: Hamilton parte forte, le Ferrari sono lontane
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 nov 2016, 10:48

Nonostante un testacoda, il britannico rifila quasi quattro decimi alla Mercedes gemella di Rosberg, che è tallonata dalle due Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Vettel è quinto, ma paga oltre 1"1, Raikkonen addirittura settimo.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS16
Max Verstappen, Red Bull Racing
Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team RS16
I caschi di Nico Rosberg, Mercedes AMG F1, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
I caschi di Nico Rosberg, Mercedes AMG F1, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1; Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Shareholder and Executive Director; Pad
Jenson Button, McLaren MP4-31
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid

Se vuole centrare il suo quarto titolo iridato, Lewis Hamilton deve vincere ad Abu Dhabi e sperare che alle sue spalle qualcosa vada storto per il leader Nico Rosberg.

Il pilota della Mercedes ha cominciato subito a fare la sua parte a Yas Marina, facendo segnare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere. Pur avendo inizialmente utilizzato le ultrasoft, il britannico ha ottenuto il suo miglior riferimento di 1'42"869 con le gomme soft, che sono le più dure a disposizione in questo weekend.

Lewis, che è incappato anche in un testacoda alla chicane (stesso punto in cui si sono girati anche Felipe Massa e Jordan King, salito sulla Manor in questa FP1 al posto di Esteban Ocon) è stato il solo a scendere sotto all'1'43" ed ha distanziato di 374 millesimi la Mercedes gemella di Rosberg.

Con le gomme soft però sono state particolarmente competitive anche le Red Bull, che hanno chiuso entrambe distanziate di quattro decimi con nell'ordine Max Verstappen davanti a Daniel Ricciardo. Le due RB12, dunque, sono in pressing su Rosberg.

Anche le due Ferrari hanno lavorato solamente con le gomme a banda gialla, ma hanno avuto decisamente delle difficoltà in più, lamentando una certa carenza di grip. Sebastian Vettel, che ha provato anche l'Halo, è quinto ad oltre 1"1 da Hamilton, mentre Raikkonen si è ritrovato addirittura settimo a quasi 1"7.

Tra le due SF16-H si è inserita anche la Force India di Sergio Perez, che però ha utilizzato sia le gomme ultrasoft che le supersoft. A completare la top ten troviamo poi Carlos Sainz Jr, Felipe Massa e Marcus Ericcson, con le prestazioni del pilota della Toro Rosos e di quello della Sauber che però sono arrivate con le supersoft.

Subito fuori dalla top 10 c'è il collaudatore della Force India Alfonso Celis Jr, che ha montato addirittura le ultrasoft. Attardate invece le due McLaren, con quella di Jenson Button che ha pagato un problema all'ERS. Il britannico, arrivato all'ultimo GP, ha indossato nuovamente il casco giallo con cui era stato campione del mondo nel 2009.

Problemi di freni anche per la Haas di Romain Grosjean, con il francese che ha accusato un malfunzionamento al posteriore, arrivando molto vicino a "baciare" le protezioni alla curva 1. Solo quattro giri per Daniil Kvyat: il russo ha accusato una foratura alla posteriore sinistra proprio all'ultima curva e non potendo completare un giro intero è stato costretto a parcheggiare la sua Toro Rosso lungo il tracciato.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 44 Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 27 1'42.869     194.367
2 6 Nico Rosberg Mercedes Mercedes 31 1'43.243 0.374 0.374 193.663
3 33 Max Verstappen Red Bull TAG 26 1'43.297 0.428 0.054 193.562
4 3 Daniel Ricciardo Red Bull TAG 26 1'43.362 0.493 0.065 193.440
5 5 Sebastian Vettel Ferrari Ferrari 27 1'44.005 1.136 0.643 192.244
6 11 Sergio Perez Force India Mercedes 22 1'44.155 1.286 0.150 191.967
7 7 Kimi Raikkonen Ferrari Ferrari 26 1'44.556 1.687 0.401 191.231
8 55 Carlos Sainz Jr. Toro Rosso Ferrari 21 1'44.685 1.816 0.129 190.995
9 19 Felipe Massa Williams Mercedes 27 1'45.039 2.170 0.354 190.352
10 9 Marcus Ericsson Sauber Ferrari 20 1'45.168 2.299 0.129 190.118
11 34 Alfonso Celis Jr. Force India Mercedes 26 1'45.476 2.607 0.308 189.563
12 8 Romain Grosjean Haas Ferrari 13 1'45.600 2.731 0.124 189.340
13 12 Felipe Nasr Sauber Ferrari 17 1'45.778 2.909 0.178 189.022
14 21 Esteban Gutierrez Haas Ferrari 20 1'45.925 3.056 0.147 188.759
15 77 Valtteri Bottas Williams Mercedes 31 1'45.940 3.071 0.015 188.733
16 30 Jolyon Palmer Renault Renault 32 1'46.219 3.350 0.279 188.237
17 20 Kevin Magnussen Renault Renault 20 1'46.372 3.503 0.153 187.966
18 14 Fernando Alonso McLaren Honda 21 1'46.379 3.510 0.007 187.954
19 94 Pascal Wehrlein Manor Mercedes 29 1'46.458 3.589 0.079 187.814
20 22 Jenson Button McLaren Honda 10 1'47.127 4.258 0.669 186.642
21 42 John King Manor Mercedes 26 1'47.558 4.689 0.431 185.894
22 26 Daniil Kvyat Toro Rosso Ferrari 4 2'01.989 19.120 14.431 163.903

 

Prossimo Articolo
Il Banco do Brasil lascia la Sauber a fine anno e mette in crisi Nasr

Articolo precedente

Il Banco do Brasil lascia la Sauber a fine anno e mette in crisi Nasr

Prossimo Articolo

Wehrlein vede la Sauber come una buona opzione per il 2017

Wehrlein vede la Sauber come una buona opzione per il 2017
Carica commenti