Abiteboul prevede: "Niente più alleanze in F1 dal 2022"

Il team principal della Renault, Cyril Abiteboul ritiene che l'attuale sistema "a due livelli" della Formula 1 terminerà nel 2022, influenzando i rapporti tra i grandi team ed i partner con cui condividono tecnologie.

Abiteboul prevede: "Niente più alleanze in F1 dal 2022"

Abiteboul è convinto che l'abbassamento del budget cap, sommato ad altri cambiamenti previsti per il 2021, porterà a dei valori più ravvicinati quando nel 2022 arriveranno i nuovi regolamenti.

La sua previsione è che, a parità di condizioni, per esempio, una squadra come la Mercedes sarà meno disposta rispetto ad oggi ad aiutare un partner come la Racing Point.

Pur fornendo la power unit alla McLaren, la Renault attualmente si ritrova ad essere senza alleati dal punto di vista tecnico, a differenza dei suoi principali rivali a centro gruppo, che condividono tecnologie come il cambio ed altri sistemi.

La squadra di Enstone poi si troverà ad essere ulteriormente isolata nel 2021, quando la McLaren passerà ai motori Mercedes.

"Era una preoccupazione quando non c'è un budget cap e quando questo era sufficientemente alto da permettere che la griglia continuasse a rimanere su due livelli" ha detto Abiteboul a Motorsport.com.

"Ora che abbiamo un budget cap abbastanza basso da rendere la griglia di partenza più ravvicinata, sono curioso di vedere cosa succederà a queste collaborazioni tra squadre".

"Perché penso che in questo momento la Mercedes sia felice di lasciare che la Racing Point copi la sua vettura. Che sia legale o meno non è il punto, dico che sono contenti di aiutarli a rendere la loro vettura molto competitiva".

"Sarò molto curioso di vedere se sarà ancora così per il 2022".

Leggi anche:

Abiteboul si è detto convinto che i grandi team diventeranno molto più diffidenti nei confronti dei propri partner, perché il nuovo budget cap ridotto li renderà più competitivi.

"Certo. Chiunque diventerà una minaccia e questo è il fattore che cambierà le carte in tavola. E i vincitori in tutto questo saranno i fan".

"Ora abbiamo un sistema a due livelli che protegge tre squadre, ma in futuro non sarà più così".

"Si controllerà da solo, in una certa misura. Per questo sono molto più rilassato su come andranno le cose dopo il 2020 rispetto a quanto non lo sia adesso".

condivisioni
commenti
F1: lanciata la campagna #WeRaceAsOne per promuovere le diversità

Articolo precedente

F1: lanciata la campagna #WeRaceAsOne per promuovere le diversità

Prossimo Articolo

Hamilton scende in piazza per Black Lives Matter

Hamilton scende in piazza per Black Lives Matter
Carica commenti
Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi" Prime

Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano i molteplici fatti che hanno caratterizzato il Gran Premio d'Ungheria. Tra questi, anche la "guerra di nervi" innescata da Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen, suo diretto contendente al titolo. A chi gioverà di più la pausa estiva? Lo scopriremo in Belgio.

Formula 1
4 ago 2021
Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello Prime

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello

Vettel è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver avuto il litro necessario nel serbatoio a fine gara. Aston Martin medita il ricorso puntando il dito contro le pompe d'aspirazione del carburante usate in verifica. Ecco cos'è successo nel weekend e cosa potrà succedere nelle prossime ore...

Formula 1
3 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Formula 1
2 ago 2021
Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
2 ago 2021
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Formula 1
2 ago 2021
Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
1 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021