Abiteboul: "Ormai la F1 è routine. Diminuendo il numero di gare aumenterebbe il valore del Circus"

condivisioni
commenti
Abiteboul:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
16 lug 2018, 10:10

Il boss di Renault Sport F1 auspica una riduzione di gare nei calendari futuri del Circus iridato per ridare valore alla massima serie a ruote scoperte del Motorsport. Un pensiero decisamente controcorrente rispetto a quello di Liberty Media.

E se la Formula 1 stesse diventando troppo presente? Questo è il pensiero di Cyril Abiteboul, boss di Renault Sport F1. Il vertice del team transalpino pensa che l'attuale ampiezza del calendario del Circus iridato sia diventata eccessiva.

Troppi eventi. La Formula 1 rischia di perdere il proprio valore, la propria esclusività. Certo, Liberty Media - non è un segreto - ha addirittura in mente di aumentare ulteriormente il GP portandoli a 25, ma Abiteboul ha espresso un parere chiaro a tal proposito e lo ha fatto ai microfoni di Motorsport.com.

"La Formula 1 ha bisogno di attrarre nuovi fan, ma deve comunque rimanere qualcosa di speciale. Siamo già oltre a quello che dovrebbe essere l'idea di qualcosa di speciale. Abbiamo bisogno di trasmettere un messaggio orgoglioso, di motivazione, di energia. Con il calendario che abbiamo ora l'entusiasmo non è lo stesso di quando correvamo solo 15 volte all'anno".

"Se non abbiamo l'energia, sarà molto difficile da trasmettere un messaggio del genere ai tifosi. Ormai la F1 sta diventando una routine, non deve essere un lavoro quotidiano".

Abiteboul non nasconde di apprezzare il lavoro di Liberty Media dal punto di vista commerciale, ma il suo pensiero riguardo al futuro del calendario di F1 sembra essere diametralmente opposto a quello più volte esibito dai proprietari dei diritti commerciali del Circus.

"Apprezzo il motivo per cui, dal punto di vista commerciale, dobbiamo far crescere il calendario. Ma per quanto mi riguarda vorrei una riduzione massiccia di gare in questo sport".

Abiteboul ha anche aggiunto: "Portare le gare a 15 o o18 all'anno vorrebbe dire aumentare molto il valore della F1. Se volessimo essere molto aggressivi direi 15 gare, ma devi poi parlare con 6 organizzatori di eventi che in questo momento hanno le loro gare all'interno del calendario".

"Fare ciò significherebbe invertire il modello scelto per la F1. Sarebbe molto interessante scoprire le reazioni a queste scelta. Capisco che potrebbe essere un azzardo, una cosa che va al di fuori dell'odierno assetto della F1. Anche perché ogni anno la F1 prende più soldi, più contratti, più premi, e così via. Ma a un certo punto ci sarà un punto di rottura e vedremo se questo cambierà gli equilibri".

Informazioni aggiuntive di Ben Anderson

Prossimo Articolo
F1 2018: ecco gli orari TV di Sky e TV8 del Gran Premio di Germania a Hockenheim

Articolo precedente

F1 2018: ecco gli orari TV di Sky e TV8 del Gran Premio di Germania a Hockenheim

Prossimo Articolo

Isola: "Per Pirelli Hockenheim sarà un'incognita. Non abbiamo mai corso qui con queste gomme!"

Isola: "Per Pirelli Hockenheim sarà un'incognita. Non abbiamo mai corso qui con queste gomme!"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Germania
Location Hockenheimring
Team Renault F1 Team
Autore Giacomo Rauli