Abiteboul: "Il divorzio dalla Red Bull? La Renault non ne sentirà la mancanza"

Il managing director di Renault F1 ha evidenziato come le critiche ricevute in questi anni da Red Bull siano state uno dei motivi che non faranno rimpiangere al motorista francese il legame con il team anglo austriaco.

Abiteboul: "Il divorzio dalla Red Bull? La Renault non ne sentirà la mancanza"
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Renault Sport F1 Team R.S. 18, dettaglio dell'ala anteriore
Dettaglio del deviatore di flusso sulla Renault R.S. 18 di Carlos Sainz Jr.
Renault Sport F1 Team R.S. 18, naso e ala anteriore
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18

La partnership tra Red Bull e Renault ha fruttato tra il 2010 ed il 2013 quattro titoli consecutivi in Formula 1 ma, nonostante questi successi, le critiche degli ultimi anni arrivate dal team di Milton Keynes per i numerosi problemi di performance ed affidabilità hanno aumentato fatto crescere la tensione.

La Red Bull ha deciso di passare ai motori Honda dal prossimo anno, ed il costruttore francese nel 2019 fornirà la sua power unit esclusivamente al proprio team ed alla McLaren.

Il managing director di Renault F1, Cyril Abiteboul, ha affermato come la critiche pubbliche ricevute dalla Red Bull non mancheranno affatto.

“Uno dei motivi per i quali non siamo dispiaciuti della fine della collaborazione con Red Bull è dato dal fatto che la scuderia anglo austriaca stava controllando le nostre comunicazioni e dovevamo reagire” ha dichiarato Abiteboul a Motorsport.com.

“Non giocavamo sullo stesso piano perché la Red Bull è molto più potente di noi da un punto di vista della comunicazione”.

“Bisogna essere chiari. La situazione del nostro motore non è ancora ottimale, ma non è così male così come può sembrare e posso dirvi che sarà decisamene migliore il prossimo anno”.

La Renault ha certamente tratto un beneficio dall’avere la Red Bull come cliente così da confrontare le performance delle monoposto anglo austriache con le loro, ma Abiteboul si è detto certo che perdere la Red Bull non sarà un problema.

“La collaborazione con Red Bull ha vissuto di alti e bassi e sinceramente se dovessi tornare indietro nel tempo non cambierei nulla”.

“Credo sia stato fantastico avere la Red Bull con noi negli ultimi tre anni perché il team è stato in grado di farci capire cosa il nostro motore era in grado di fare, sia in positivo che in negativo”.

“Questo è un qualcosa che ha evidenziato la situazione della McLaren. Noi sappiamo esattamente dove siamo sia a livello di telaio che di motore, ma credo che adesso siamo maturi abbastanza per conoscere la nostra forza ed i nostri punti deboli e siamo in grado di perdere un partner come la Red Bull e controllare la nostra comunicazione, i nostri investimenti e la nostra strategia di sviluppo”.

“Siamo nel pieno controllo e questa era una delle ragione che ci ha spinto a tornare a correre come team ufficiale”.

condivisioni
commenti
Nuovo mandato d'arresto per Ghosn: accusato di abuso di fiducia nel suo incarico in Nissan

Articolo precedente

Nuovo mandato d'arresto per Ghosn: accusato di abuso di fiducia nel suo incarico in Nissan

Prossimo Articolo

La Ferrari riceve il Tapiro d'Oro da Striscia la Notizia per non aver vinto il titolo mondiale 2018 di F1

La Ferrari riceve il Tapiro d'Oro da Striscia la Notizia per non aver vinto il titolo mondiale 2018 di F1
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021