F1, Abiteboul: "Prossimo campo di battaglia? Motori 2026"

Il team principal della Renault, Cyril Abiteboul, è convinto che il regolamento 2026 sarà il prossimo "campo di battaglia", visto che nei prossimi due anni si discuteranno delle proposte alternative.

F1, Abiteboul: "Prossimo campo di battaglia? Motori 2026"

L'attuale regolamento prevede i motori V6 ibridi fino al 2025, ma l'idea è che la prossima generazione di propulsori dovrà essere più accessibile e sostenibile.

Ross Brawn ha spiegato la scorsa settimana che sul tavolo ci sono diverse opzioni per il 2026, ammettendo che difficilmente potremo vedere un nuovo costruttore in Formula 1 prima di quella data.

Abiteboul ritiene che le attuali regole sulle power unit abbiano rappresentato un buon passo avanti nell'ottica della riduzione dei costi, ma ha sottolineato che il regolamento 2026 dovrebbe andare oltre.

"Probabilmente c'è ancora molto lavoro da fare per quanto riguarda le power unit" ha detto a Motorsport.com.

"Abbiamo un po' contenuto la corsa agli armamenti, limitando il numero delle nuove omologazioni in una stagione e limitando ulteriormente il numero delle ore di lavoro al banco".

"E' buono, ma è ancora dannatamente costoso far funzionare questi motori".

"Il passo successivo è quello di dare un'occhiata a ciò che si può fare per assicurarci che la prossima generazione di power unit sia più economica".

Leggi anche:

Abiteboul poi ha spiegato che la Renault sta già studiando dei possibili format per il nuovo regolamento dei motori.

"Stiamo iniziando a pensare a ciò che ci piacerebbe almeno in termini di obiettivi per la F1. Ne ho menzionato uno come più importante, ovvero la sostenibilità economica delle prossime power unit, perché chiaramente è uno dei problemi di quelle attuali".

"La cosa successiva a cui dobbiamo pensare è la tecnologia".

"Vediamo che l'elettrico si sta facendo strada in ogni parte del mondo e quindi dobbiamo pensare bene a cosa può significare anche per la Formula 1 e nel contesto delle corse, per capire se bisogna pensare a qualche coesistenza parallela con la Formula E".

"Dobbiamo pensare a questo, perché è il prossimo campo di battagia secondo me".

"Penso che ci piacerebbe raggiungere un accordo nel 2021 o nel 2022, in maniera tale che lo sviluppo possa iniziare nel 2023. Questo è il tipo di macro pianificazione che abbiamo in mente".

Abiteboul ha cercato di allontanare poi il suggerimento che la rimozione della MGU-H dagli attuali V6 ibridi sarebbe la soluzione più semplice.

"Abbiamo la MGU-H per risparmiare carburante. Siamo pronti a perdere qualcosa come il 20-30% di efficienza dal punto di vista del carburante?".

"Non credo che la strada sia quella di caricare più carburante, perché sappiamo già che le vetture saranno più pesanti nel 2022".

"Stiamo parlando di altri 50 kg di carburante se dovessimo decidere di eliminare la MGU-H".

"E' un'equazione molto difficile. Con la prospettiva che le vetture non siano più leggere, penso che sarà difficile rimuovere la MGU-H se vogliamo mantenere un certo livello di sostenibilità".

"Si può avere una grande potenza, questo è sicuro, ma se si vuole avere una potenza sostenibile, è difficile fare a meno di quella componente".

condivisioni
commenti
F1, la Cina potrebbe ospitare due gare consecutive nel 2020

Articolo precedente

F1, la Cina potrebbe ospitare due gare consecutive nel 2020

Prossimo Articolo

Marelli e OMP: omologato FIA il primo sottotuta biometrico

Marelli e OMP: omologato FIA il primo sottotuta biometrico
Carica commenti
Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft" Prime

Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft"

In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano quanto visto nel venerdì di prove libere del GP di Francia. Tante sorprese e tante novità tecniche in un tracciato che "in teoria" sarebbe favorevole a Mercedes, eppure...

Bobbi: "Max vola in curva, ma sembra appeso a un filo" Prime

Bobbi: "Max vola in curva, ma sembra appeso a un filo"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano le prove libere del venerdì del GP di Francia di Formula 1. Red Bull in testa con Verstappen, ma le Mercedes possono cambiare marcia in qualifica. Da tenere d'occhio il prosieguo di weekend dell'Alpine.

Chinchero: "Ferrari, la seconda fila sarebbe un bel colpo" Prime

Chinchero: "Ferrari, la seconda fila sarebbe un bel colpo"

Torna Debriefing F1, programma podcast di Motorsport.com con cui Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano le prove libere del GP di Francia al Paul Ricard. Buon ascolto!

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Formula 1
17 giu 2021
Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Formula 1
17 giu 2021
Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Formula 1
17 giu 2021
Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021