Webber ha compromesso la qualifica per la gara

Sapendo di dover perdere dieci posizioni, in griglia, l'austaliano ha lavorato su un assetto "da rimonta"

Webber ha compromesso la qualifica per la gara
Mark Webber ha ammesso che il suo passo in qualifica è stato compromesso dalla penalità ricevuta a seguito dei fatti si Singapore, che lo ha portato a fare una differente scelta di set-up. L'australiano infatti perderà dieci posizioni sulla griglia avendo ricevuto la terza reprimenda stagionale due settimane fa quando si è fatto dare un passaggio ai box da Fernando Alonso. Webber si è qualificato terzo dietro al compagno di squadra Sebastian Vettel ed a Lewis Hamilton, e scatterà quindi tredicesimo domani in occasione del Gran Premio di Corea. Il pilota della Red Bull sa che il suo passo in qualifica sarebbe potuto essere migliore non avesse dovuto preparare la sua vettura per tentare la rimonta domani: "Abbiamo dovuto porre attenzione alla gara, con i rapporti e cose del genere. Abbiamo cercato di avere una visione più bilanciata del weekend sapendo che comunque fosse andata mi sarei trovato fuori posizione. Non posso certametne qualificarmi in pole dieci posizioni più indietro della pole." L'australiano ha poi continuato: "Ovviamente ti piacerebbe avere la torta e potertela mangiare tutta, e quindi avere tutto il grip possibile sulla macchina ed anche una gran velocità massima ma questo non è possibile. Abbiamo dovuto togliere un po' di velocità pura alla macchina. Sono comunque abbastanza contento, avrei potuto essere due posizioni più avanti e partire undicesimo anziché tredicesimo, ma è stata una qualifica molto tirata. Abbiamo lavorato bene, e la gara sarà tutta fuori posizione, ma proveremo a risalire." Webber è convinto che comunque la macchina abbia fatto un passo avanti rispetto venerdì: "Di certo abbiamo migliorato la vettura nelel aree in cui volevamo concentrarci. Le condiazioni erano un po' diverse oggi, e abbiamo dovuto porci attenzione.I long run che abbiamo svolto nelle Libere 2 non saranno molto rilevanti per la gara, ma sappiamo su cosa dobbiamo lavorare."
condivisioni
commenti
La Red Bull con il soffiaggio degli scarichi asimmetrico

Articolo precedente

La Red Bull con il soffiaggio degli scarichi asimmetrico

Prossimo Articolo

Alonso: "Non riusciamo a gestire le gomme"

Alonso: "Non riusciamo a gestire le gomme"
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021