Corea, Qualifica: Vettel senza rivali per la pole

Il tedesco della Red Bull batte Lewis Hamilton senza grossi affanni

Corea, Qualifica: Vettel senza rivali per la pole
Sebastian Vettel ha conquistato la sua terza pole position consecutiva a Yeongam, battendo la Mercedes di Lewis hamilton nella qualifica del Gran Premio di Corea. Le libere avevano fatto pensare che le frecce d'argento potessero mettere in difficoltà le Red Bull in questa occasione, ma sin dal primo giro del campione del mondo in carica in 1'37"202s si è capito che c'era poco da fare anche oggi. Il tedesco si è subito piazzato oltre tre decimi più avanti di tutti, seguito dal compagno di squadra Mark Webber e dalla prima Mercedes di Hamilton. L'inglese poi è riuscito a migliorarsi e passare davanti all'australiano nel suo ultimo tentativo, ma si è comunque fermato a 0"218 da Vettel, che ha anche abortito il suo ultimo tentativo tanto era sicuro della pole. Anche Webber ha abbandonato il suo giro finale e si è accontentato della terza posizione, che comunque perderà a causa della penalizzazione di dieci posizioni ricevuta a causa della terza reprimenda che gli è arrivata dopo il Gran Premio di Singapore. Quindi domani sarà Romain Grosjean a partire terzo, avendo il pilota della Lotus battuto l'altra Mercedes di Nico Rosberg ed i due della Ferrari Fernando Alonso e Felipe Massa. Solamente decimo invece Kimi Raikkonen con l'altra Lotus, staccato di 1"3 da Vettel. Per la prima volta questa stagione la Sauber ha portato entrambe le sue vetture in Q3, con Nico Hulkenberg ottavo davanti ad Esteban Gutierrez a scapito delle McLaren, che si sono ritrovate 11esima e dodicesima in Q2 e tagliate fuori dalla sessione finale per appena 0"035 Sergio Perez e 0"038 Jenson Button. Anche per Toro Rosso e Force India è arrivata l'eliminazione in Q2, mentre entrambe le Williams si sono fermate in Q1, con Valtteri Bottas che però ha almeno la soddisfazione di battere il suo compagno di squadra Pastor Maldonado di mezzo secondo. Nella battaglia delle retrovie Charles Pic si è piazzato davanti al compagno di squadra alla Caterham Giedo van der Garde di appena 0"007. FORMULA 1, Yeongam, 5/10/2013 Classifica finale Prove di Qualificazione 1. Sebastian Vettel (Red Bull-Renault) 1'37"202 2. Lewis Hamilton (Mercedes) 1'37"420 3. Mark Webber (Red Bull-Renault) 1'37"464 4. Romain Grosjean (Lotus-Renault) 1'37"531 5. Nico Rosberg (Mercedes) 1'37"679 6. Fernando Alonso (Ferrari) 1'38"038 7. Felipe Massa (Ferrari) 1'38"223 8. Nico Hulkenberg (Sauber-Ferrari) 1'38"237 9. Esteban Gutierrez (Sauber-Ferrari) 1'38"405 10. Kimi Raikkonen (Lotus-Renault) 1'38"822 Eliminati al termine della Q2: 11. Sergio Perez (McLaren-Mercedes) 1'38"362 12. Jenson Button (McLaren-Mercedes) 1'38"365 13. Daniel Ricciardo (Toro Rosso-Ferrari) 1'38"417 14. Adrian Sutil (Force India-Mercedes) 1'38"431 15. Paul di Resta (Force India-Mercedes) 1'38"718 16. Jean-Eric Vergne (Toro Rosso-Ferrari) 1'38"781 Eliminati al termine della Q1: 17. Valtteri Bottas (Williams-Renault) 1'39"470 18. Pastor Maldonado (Williams-Renault) 1'39"987 19. Charles Pic (Caterham-Renault) 1'40"864 20. Giedo van der Garde (Caterham-Renault) 1'40"871 21. Jules Bianchi (Marussia-Cosworth) 1'41"169 22. Max Chilton (Marussia-Cosworth) 1'41"322
condivisioni
commenti
Corea, Libere 3: Vettel e Red Bull al comando

Articolo precedente

Corea, Libere 3: Vettel e Red Bull al comando

Prossimo Articolo

La Red Bull con il soffiaggio degli scarichi asimmetrico

La Red Bull con il soffiaggio degli scarichi asimmetrico
Carica commenti
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021