Formula 1 notizia

FIA rallenta i pit stop dall'Ungheri
Piola: "Ali W12 scariche in Austria"
Ferrari: un... cerchio alla testa
Hamilton: "Contratto? Ci parliamo"
Leclerc: "Sappiamo dove sono i guai"

La Federazione Internazionale ha analizzato le soste degli ultimi GP per i cambi gomme e ha convenuto che certi tempi record sono possibili solo automatizzando alcune procedure. Il regolamento tecnico vieta che i sensori possano diventare attivi, per cui impone che si adottino tempi di reazione umani fra il momento in cui un meccanico stacca il cric e il pilota che riceva il semaforo verde per ripartire: ci vogliono almeno 0"2.

Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria" GP di Stiria Prime
Video all'interno

Dopo la Francia, la Formula 1 è pronta ad affrontare la doppietta austriaca. Quali soluzioni adotterà Mercedes per tornare a prevalere sulla Red Bull? Franco Nugnes e l'inviato Giorgio Piola, commentano le novità tecniche intraviste sin dal giovedì del Gran Premio di Stiria.

La Ferrari è consapevole che la debacle del GP di Francia sia dipesa dalla pessima gestione delle gomme al Castellet: Mattia Binotto ha parlato di un'influenza dei cerchi che sono congelati dallo scorso anno, ma è chiaro che le ruote non sono la causa prima del surriscaldamento, ma per evitare questi guai altre squadre come Mercedes e Red Bull hanno scelto proposto soluzioni molto più evolute realizzate sempre dallo stesso fornitore l'OZ Racing.

Il sette volte campione del mondo è stato coinvolto in lunghe sessioni via zoom con i tecnici di Brackley per analizzare la cocente sconfitta del GP di Francia. Lewis ammette che sono state trovate delle soluzioni e la W12 correrà più scarica in Austria. L'inglese difende l'operato di Bottas che spinge perché resti come compagno di squadra, mentre è freddo su Russell: "Al momento non è il mio compagno di team quindi non c’è bisogno di dire nulla”. Più chiaro di così...

Il giovane talento monegasco della Ferrari ammette che i problemi di degrado avuti in Francia potrebbero ricapitare ovunque, non essendo attesi al Paul Ricard. "Stiamo però lavorando per capire come risolverli", ha affermato.

FIA rallenta i pit stop dall'Ungheria: servono tempi reazione umani

La Federazione Internazionale ha analizzato le soste degli ultimi GP per i cambi gomme e ha convenuto che certi tempi record sono possibili solo automatizzando alcune procedure. Il regolamento tecnico vieta che i sensori possano diventare attivi, per cui impone che si adottino tempi di reazione umani fra il momento in cui un meccanico stacca il cric e il pilota che riceva il semaforo verde per ripartire: ci vogliono almeno 0"2.

Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria" GP di Stiria Prime
Video all'interno

Piola: "La Mercedes scarica le ali della W12 in Austria"

Dopo la Francia, la Formula 1 è pronta ad affrontare la doppietta austriaca. Quali soluzioni adotterà Mercedes per tornare a prevalere sulla Red Bull? Franco Nugnes e l'inviato Giorgio Piola, commentano le novità tecniche intraviste sin dal giovedì del Gran Premio di Stiria.

Ferrari: quando si soffre un... cerchio alla testa

La Ferrari è consapevole che la debacle del GP di Francia sia dipesa dalla pessima gestione delle gomme al Castellet: Mattia Binotto ha parlato di un'influenza dei cerchi che sono congelati dallo scorso anno, ma è chiaro che le ruote non sono la causa prima del surriscaldamento, ma per evitare questi guai altre squadre come Mercedes e Red Bull hanno scelto proposto soluzioni molto più evolute realizzate sempre dallo stesso fornitore l'OZ Racing.

Hamilton: "Contratto? Abbiamo cominciato a parlarci"

Il sette volte campione del mondo è stato coinvolto in lunghe sessioni via zoom con i tecnici di Brackley per analizzare la cocente sconfitta del GP di Francia. Lewis ammette che sono state trovate delle soluzioni e la W12 correrà più scarica in Austria. L'inglese difende l'operato di Bottas che spinge perché resti come compagno di squadra, mentre è freddo su Russell: "Al momento non è il mio compagno di team quindi non c’è bisogno di dire nulla”. Più chiaro di così...

Leclerc: "I problemi? Sappiamo dove sono, ma non come risolverli"

Il giovane talento monegasco della Ferrari ammette che i problemi di degrado avuti in Francia potrebbero ricapitare ovunque, non essendo attesi al Paul Ricard. "Stiamo però lavorando per capire come risolverli", ha affermato.

Masi: "I track limits in Austria non saranno un problema"

Curva 9 e 10 gli unici punti critici per i piloti, che però dovranno andare oltre il cordolo con 4 ruote per incorrere in una sanzione. Curva 6 modificata con la ghiaia ora molto più vicina alla sede della pista.

Podcast: Un cavallino rampante di troppo

Nuova puntata di Pillole di Motorsport, il podcast di Motorsport.com dedicato ad aneddoti e curiosità del mondo dei motori. Il nostro viaggio nel tempo, nel mondo della Formula 1, ci porta al 1996. Il paddock di Silverstone, è teatro di un vero e proprio caso: a quanto pare, per qualcuno, c'è un "cavallino" di troppo...

Bottas: "Remissivo? Nessuno sa come lavoro dietro alle quinte!"

Il finlandese non ci vede niente di cambiato nell'atteggiamento con la squadra di Brackley: "In merito al team-radio, sono contento che sia piaciuto a Toto, ma in quel momento non ero così felice della situazione in cui mi trovavo e le emozioni emergono anche se sono nordico". Valtteri assicura di essere molto schietto nei briefing con il team: "E finora non mi hanno chiesto di aiutare Lewis. Ci sono ancora 16 gare ed è troppo presto".

Sainz: "Positiva la reazione Ferrari ai problemi della Francia"

Lo spagnolo alla vigilia delle prove libere del GP di Stiria ammette che non bastano tre giorni di lavoro a Maranello per risolvere il guaio della gestione delle gomme "ma abbiamo messo a a fuoco un piano per il breve, medio e lungo termine per provare a risolvere questo problema”. Carlos è stato partecipe di tutti gli incontri: ""È interessante vedere come una squadra così grande si sia mobilitata per affrontare e risolvere la questione".

Mick Schumacher svela: "E' da inizio stagione che guido storto"

Mick Schumacher ha rivelato di guidare in una posizione non corretta da inizio anno, ma non per colpa del sedile. Questo, infatti, è perfettamente dritto. Dovrà essere lui a dover modificare la sua postura in macchina. Haas, poi, modificherà il sedile per aiutarlo.

Alpine: Alonso ha un terzo elemento anteriore diverso da Ocon

Al Red Bull Ring la Alpine dello spagnolo dispone di una sospensione anteriore che ha regolazioni diverse rispetto a quelle del compagno di squadra nel tentativo di rendere la A521 più adatta al suo stile di guida che privilegia il treno davanti.

F1: Alfa Romeo celebra i 111 anni con una livrea speciale

Alfa Romeo Racing si presenterà al GP di Stiria con una nuova livrea, che intende celebrare i 111 anni di storia della Casa milanese. La nuova livrea sarà presente sulle C41 di Giovinazzi e Raikkonen.

F1: Abu Dhabi si rifà il look. Ci sarà anche una sopraelevata

I gestori del tracciato di Yas Marina hanno deciso di rivoluzionare parti della pista per renderla più scorrevole e adatta ai sorpassi. Ci sarà anche una curva sopraelevata.

Ferrari: ecco perché la porzione di flap regolabile è più corta

Gli aerodinamici della Scuderia avevano scoperto che la porzione di flap regolabile dell'ala anteriore era in grado di provocare una perdita di bilanciamento con il posteriore quando veniva aumentata l'incidenza. Con una sezione minore aggiustabile, invece, gli effetti negativi sono stati evitati.

Aston Martin controllata in Francia: frizione regolare

La AMR21 di Lance Stroll era stata selezionata dalla FIA per i controlli dopo gara: i commissari tecnici hanno ispezionato la frizione e i sistemi di controllo del sistema di partenza constatando che era tutto in regola. La vettura della squadra di Silverstone ha dimostrato buone prestazioni anche dopo l'inasprimento delle verifiche sulle pressioni delle gomme.

Video: la storia del GP d'Austria di F1
Video all'interno

Video: la storia del GP d'Austria di F1

Andiamo a rivivere la storia del Gran Premio d'Austria di Formula 1. Dal 2014, il Red Bull Ring è tornato in pianta stabile in calendario, dopo esservi entrato ed uscito in numerose occasioni

Ferrari sta discutendo con Philip Morris il rinnovo dell'accordo

Mattia Binotto non collega il contratto in scadenza con Philip Morris con la scomparsa nel GP di Francia del logo Mission Winnow, title sponsor della Rossa che è sparito dalle carrozzerie della Rossa e dall'abbigliamento della squadra. Secondo il team principal sono in corso delle trattative per un rinnovo che si vedrà solo nei prossimi mesi.

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci” GP di Francia Prime
Video all'interno

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina con Motorsport.com. In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano della necessità di avere un ingegnere di pista capace di leggere, oltre ai numeri, anche le situazioni di gara e la psicologia del pilota

Ceccarelli: “Verstappen ha un’età mentale di un 35enne!” GP di Francia
Video all'interno

Ceccarelli: “Verstappen ha un’età mentale di un 35enne!”

Insieme a Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli, ideatore di Formula Medicine e Dottore con una trentennale esperienza al seguito della Formula 1, andiamo ad analizzare gli aspetti più interessanti del Gran Premio di Francia, dove ad emergere è stata la forza mentale di Max Verstappen.

Alonso in gran spolvero grazie a una nuova idroguida

Lo spagnolo da Baku dispone di uno sterzo che gli garantisce una maggiore confidenza con l'Alpine e Fernando finalmente ha mostrato di cosa è capace. Prost ha spiegato: "Sapevo che Alonso avrebbe faticato al rientro, perché anch'io andai in crisi nel 1993 dopo l'anno sabbatico e noi eravamo sempre in pista per i test, mentre ora una stagione si prepara con un giorno e mezzo di collaudi".