Formula 1 notizia

Haas stupita da Mick Schumacher
Pirelli | Finiti i test con gomme 18
Dallara: "Accordo sul Bop Endurance"
Un calendario dettato dal denaro?
Key: "Pieghe nel regolamento '22"

Ayao Komatsu, responsabile degli ingegneri di pista della Haas, ha sottolineato di essere rimasto colpito dall’approccio di Mick Schumacher e di come il tedesco stia migliorando ad ogni weekend.

La Casa milanese ha ultimato lo sviluppo delle gomme ribassate per la F1 con il test al Paul Ricard con Kvyat impegnato sull'Alpine mule car: dopo 28 giornate di collaudo nelle quali si sono alternati 19 piloti sono stati deliberati gli pneumatici che sono andati in approvazione alla FIA. Nei test successivi al GP di Abu Dhabi tutti i piloti proveranno i 18 pollici nella versione definitiva che debutteranno sulle monoposto 2022 a effetto suolo.

Intervista esclusiva di Motorsport.com con il fondatore di Dallara Automobili che ci ha raccontato come la sua azienda affronti le tante e impegnative sfide future in un mondo che sta cambiando molto rapidamente ogni giorno. Giampaolo non è convinto della morte del motore endotermico, sebbene le scelte politiche vadano in quella direzione. Sembra positivo sull'accordo raggiunto fra WEC e IMSA nel far correre LMDh e Hypercar.

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Secondo James Key il regolamento tecnico in vigore il prossimo anno impedirà trovate geniali come il doppio diffusore del 2009, ma i team stanno già studiando soluzioni meno appariscenti e ugualmente innovative.

Haas, la mentalità di Mick Schumacher ha sorpreso il team

Ayao Komatsu, responsabile degli ingegneri di pista della Haas, ha sottolineato di essere rimasto colpito dall’approccio di Mick Schumacher e di come il tedesco stia migliorando ad ogni weekend.

Pirelli | Completati 20 mila km di test con le gomme da 18

La Casa milanese ha ultimato lo sviluppo delle gomme ribassate per la F1 con il test al Paul Ricard con Kvyat impegnato sull'Alpine mule car: dopo 28 giornate di collaudo nelle quali si sono alternati 19 piloti sono stati deliberati gli pneumatici che sono andati in approvazione alla FIA. Nei test successivi al GP di Abu Dhabi tutti i piloti proveranno i 18 pollici nella versione definitiva che debutteranno sulle monoposto 2022 a effetto suolo.

Dallara: "Il BoP dell'Endurance si studia con i modelli di galleria"

Intervista esclusiva di Motorsport.com con il fondatore di Dallara Automobili che ci ha raccontato come la sua azienda affronti le tante e impegnative sfide future in un mondo che sta cambiando molto rapidamente ogni giorno. Giampaolo non è convinto della morte del motore endotermico, sebbene le scelte politiche vadano in quella direzione. Sembra positivo sull'accordo raggiunto fra WEC e IMSA nel far correre LMDh e Hypercar.

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Key: "Il regolamento '22 è restrittivo ma con alcune pieghe"

Secondo James Key il regolamento tecnico in vigore il prossimo anno impedirà trovate geniali come il doppio diffusore del 2009, ma i team stanno già studiando soluzioni meno appariscenti e ugualmente innovative.

Gasly: "I bump di Austin renderanno il weekend complicato"

Secondo Pierre Gasly, i piloti di Formula 1 dovrebbero prepararsi per un fine settimana "complicato" nel Gran Premio degli Stati Uniti, con i bump del Circuit of the Americas che costringeranno a dei compromessi a livello di setting.

Wolff: "I ritiri potranno fare la differenza a fine stagione"

Secondo Toto Wolff in questo finale di stagione sarà fondamentale non accusare nessun ritiro. Max Verstappen e Lewis Hamilton non dovranno sbagliare nulla e dovranno sperare nell'affidabilità di Red Bull e Mercedes.

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA GP degli Stati Uniti Prime
Video all'interno

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Pirelli, Isola: "Il nuovo asfalto di Austin è un'incognita"

Il 40% della pista è stato riasfaltato rispetto a 2 anni fa e a causa delle limitazioni per il COVID-19 Pirelli non è riuscita a inviare personale per capirne le caratteristiche. Sarà un punto di domanda del weekend di Austin.

Red Bull, Newey tornato operativo dopo l'incidente in bici

Dopo essere stato vittima di un incidente in bicicletta, ed essere stato costretto ad un lungo recupero, Adrian Newey è tornato al muretto della Red Bull in occasione dello scorso GP di Turchia.

Meno concomitanze tra F1 e MotoGP nel 2022

Saranno dieci le concomitanze tra F1 e MotoGP nella prossima stagione in base ai calendari provvisori, anche se solamente in quattro occasioni saranno sullo stesso fuso orario.

Petronas rimane con Mercedes in F1, smentiti i rumors su Aramco

La Petronas ha ribadito il suo impegno a lungo termine con la Mercedes in Formula 1, dopo le speculazioni secondo cui il rapporto sarebbe potuto finire presto emerse nel corso del weekend.

GP Arabia: c'è l'obbligo di vestirsi secondo gli usi locali

Il personale di Formula 1 e Formula 2 ha ricevuto dei codici di comportamento e di abbigliamento a cui dovrà sottostare nella trasferta a Gedda dal 3 al 5 dicembre. Per la prima volta nella sua storia, il mondo dei GP si deve attenere agli usi locali: si chiedono braccia e gambe coperte nonostante la temperatura media di 31 gradi. Si consiglia di evitare gesti affettuosi evitando anche un linguagggio che possa sembrare profano.

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

F1 2021: orari TV di Sky e TV8 del GP degli Stati Uniti

Arriva l'ennesimo capitolo del Mondiale 2021 di F1 con il GP degli Stati Uniti, che si terrà ad Austin, in Texas. Ecco gli orari TV di Sky e TV8, ma anche delle Dirette LIVE offerte da Motorsport.com.

Podcast: Kimi, la gloria mondiale tra Brasile e Finlandia

Nuova puntata di Pillole di Motorsport, il podcast di Motorsport.com dedicato ad aneddoti e curiosità del mondo dei motori. 17 ottobre 1979: in qualche modo, essere nato nell'anno del titolo Ferrari con Scheckter poteva sembrare un segno del destino. Nel 2007, ad Interlagos, si laurea Campione del Mondo, proprio con la Rossa di Maranello. Nella sua villa in Finlandia c'è chi festeggia rasandosi i capelli...

TOP 5 Raikkonen: Dal Mondiale 2007 al "Bwoah" leggendario
Video all'interno

TOP 5 Raikkonen: Dal Mondiale 2007 al "Bwoah" leggendario

Individuare 5 momenti in vent'anni di carriera di Kimi Raikkonen non è cosa facile, ma in questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Marco Congiu hanno deciso di accompagnarvi nel magico mondo di Iceman, con finale a sorpresa...

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Vettel: "Troppe gare rendono la F1 meno speciale"

Sebastian Vettel è convinto che la Formula 1 rischia di perdere personale, ma anche che i Gran Premi possano iniziare ad essere visti come eventi meno "speciali" se continuerà ad espandere il suo calendario.

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono GP di Turchia Prime
Video all'interno

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...