La partnership tra Motorsport Images ed Extreme E ha un inizio sorprendente

La partnership tra Motorsport Images ed Extreme E ha avuto un inizio incredibile nel 2021, con l'agenzia fotografica definita come "la migliore" per la nuova serie off-road completamente elettrica.

La partnership tra Motorsport Images ed Extreme E ha un inizio sorprendente

Dopo i primi due round del campionato inaugurale Extreme E, il team di Motorsport Images ha catturato una serie di immagini straordinarie e potenti per presentare sia l'azione impressionante che il messaggio chiave della sostenibilità che la serie sta trasmettendo.

L'Extreme E si dirige verso gli angoli del mondo che sono più a rischio a causa del cambiamento climatico e dell'inquinamento, il che significa che catturare lo splendido scenario e l'impatto positivo della serie su queste regioni è un elemento chiave per dimostrare la sua causa.

Con oltre 3700 immagini di alta qualità pubblicate in occasione dei due round di apertura, il lancio globale dell'Extreme E e un evento speciale a Knockhill dove S.A.R. il Duca di Cambridge ha testato un'auto Extreme E, Motorsport Images ha fornito una visione ineguagliabile della nuova serie che ha divertito e informato i suoi fan.

Mentre il terreno difficile e le località impegnative in Arabia Saudita, Senegal e Groenlandia presentano le loro prove al team di Motorsport Images, la partnership Extreme E ha dimostrato di essere un successo immediato.

"Con Motorsport Images avevamo bisogno del meglio. Deve essere incredibile e d'impatto, perché qui stiamo raccontando una storia, si tratta di intrattenimento ma anche di uno sport di scopo", ha detto Ali Russell, Chief Marketing Officer di Extreme E.

"È davvero importante ottenere l'azione delle corse, la profondità e lo spettacolo, ma è anche importante capire cosa stiamo facendo con le mangrovie, cosa stiamo facendo in termini di ghiacciai e cosa stiamo facendo con la plastica dell'oceano. È l'intero quadro ed è per questo che è super importante assicurarsi di documentarlo nel modo giusto e distribuirlo al mondo”.

Jamie Chadwick, Veloce Racing aiuta a pulire la spiaggia

Jamie Chadwick, Veloce Racing aiuta a pulire la spiaggia

Photo by: Colin McMaster / Motorsport Images

"Semplicemente, sono i migliori. Vogliamo lavorare con i migliori e si tratta di qualità del lavoro, si tratta di un modo agile di lavorare perché lavoriamo in ambienti estremi”.

"Si tratta di avere persone che possono lavorare in quel modo e non tutti possono lavorare in quelle condizioni, molti lavorano nelle gare su pista ed è molto diverso”.

"La gente vede le immagini e poi legge, non legge e poi vede le immagini. Quindi avere le migliori immagini è essenziale. Quindi siamo con voi ragazzi perché è il meglio che può essere, e ci piace molto lavorare con voi".

Sergio Ripolles, coordinatore della gestione e della comunicazione della Cupra, che gareggia sotto la bandiera della Abt Cupra XE, ha fatto eco ai sentimenti di Russell e crede che sia i team che i marchi coinvolti nella Extreme E traggano vantaggio dalla competenza che Motorsport Images fornisce.

"Crediamo che un'immagine parli più di mille parole, quindi per noi è molto importante avere immagini di buona qualità, e con Motorsport Images abbiamo trovato il partner giusto per essere qui in Extreme E", ha detto.

"Si combinano queste immagini di qualità con l'opportunità di mostrare le prestazioni di queste auto e anche l'elettrificazione che forniscono. Credo che per un marchio sia molto importante avere immagini di buona qualità e un buon volume di immagini e in questo caso Motorsport Images è il partner giusto per noi".

Anche se il successo è stato immediato per Motorsport Images ed Extreme E, non è arrivato senza le sue sfide negli ambienti più difficili che si possano immaginare per la fotografia di motorsport.

Mikaela Ahlin-Kottulinsky, Jenson Button, JBXE Extreme-E Team

Mikaela Ahlin-Kottulinsky, Jenson Button, JBXE Extreme-E Team

Photo by: Colin McMaster / Motorsport Images

Per la natura stessa di alcune zone con le condizioni più difficili e delle aree più remote, sia la creazione dello scatto perfetto che la fornitura rapida agli organizzatori, ai team e ai partner rimane un compito molto più difficile che in qualsiasi altra serie di motorsport in tutto il mondo.

"È stato davvero bello e davvero impegnativo a causa del modo in cui inviamo le immagini, trasmettiamo direttamente dalle telecamere all'ufficio di Londra e lo facciamo utilizzando il Wi-Fi o un segnale mobile – ha spiegato Sam Bloxham, coordinatore di Motorsport Images – Proprio qui siamo sulla spiaggia (all'Ocean X-Prix, ndr) e non c’è molto segnale.

"Quindi è 3G e molto lento, ma tutto ha funzionato e tutti sono molto comprensivi del fatto che queste cose richiedono un po' più tempo rispetto a quando ci si trova in una città.

"Le altre sfide sono andare in giro sul circuito, raggiungere le location, trovare le buone posizioni e poi mettere i ragazzi in posizione per le gare e dove fare le migliori riprese. Penso che tutto sia andato molto bene".

Uno dei punti di forza unici di Motorsport Images è la sua capacità di creare splendide fotografie panoramiche che illustrano il paesaggio e la bellezza della zona in cui Extreme E gareggia.

"Charley" Lopez, fotografo di Motorsport Images, è in grado di catturare queste immagini utilizzando uno speciale drone dotato di una fotocamera di alta qualità per riprendere sia il paesaggio che l'azione.

Cristina Gutierrez, Sebastien Loeb, X44

Cristina Gutierrez, Sebastien Loeb, X44

Photo by: Motorsport Images

"Mi piace essere in luoghi che hanno aree aperte per far volare il drone e ottenere alcune immagini aeree, che è quello che serve – ha detto – Dopo la sessione dobbiamo tornare il più velocemente possibile al media center per modificare le immagini e inviarle direttamente a Londra".

Motorsport Images sta anche sostenendo l'impegno di sostenibilità di Extreme E limitando il numero di fotografi che viaggiano all'evento al fine di ridurre le emissioni di viaggio, con l'editing e i servizi tecnici forniti in remoto presso la base di Motorsport Images a Londra.

Dopo due round ricchi di azione della serie 2021 Extreme E, il team si dirigerà verso l'Artic X-Prix in Groenlandia il 28-29 agosto per scambiare la sabbia e il caldo con il freddo e le condizioni glaciali.

condivisioni
commenti
Extreme E: cancellati i round in Brasile ed Argentina

Articolo precedente

Extreme E: cancellati i round in Brasile ed Argentina

Carica commenti