Jurassic X-Prix | Il team X44 ottiene il miglior tempo in Q1

Il team X44 ha imposto il ritmo nel primo turno di qualifica della Extreme E nel tentativo di strappare il primato in classifica al team X Racing di Nico Rosberg nell’appuntamento conclusivo della stagione, il Jurassic X-Prix.

Jurassic X-Prix | Il team X44 ottiene il miglior tempo in Q1
Carica lettore audio

Il divario tra la squadra di Lewis Hamilton e quella del suo ex compagno di tema in Mercedes, Nico Rosberg, è di soli 16 punti.

A causa delle limitate ore di luce tipiche dell’inverno britannico le qualifiche sono state divise in due turni tra il venerdì pomeriggio ed il sabato mattina.

Nella prima sessione Sebastien Loeb e Crisitina Gutierrez sono stati gli ultimi a scendere in pista sul tracciato di 2.36 miglia dopo aver perso lo slot di qualificazione assegnato. Il ritardo è stato dovuto ad un problema tecnico riscontrato sulla Odyssey 21 E-SUV derivante da un aggiornamento software effettuato da Spark Racing Technology. Per questa ragione l’equipaggio non è stato sanzionato.

Tutti i piloti uomini sono scesi in pista obbligatoriamente nella prima parte delle qualifiche e Loeb è stato il più rapido. Il nove volte campione del mondo ha ottenuto il miglior crono in 2’25’’329 nonostante una sbavatura nel finale quando ha colpito un cartellone pubblicitario.

Cristina Gutierrez, Sebastien Loeb, X44

Cristina Gutierrez, Sebastien Loeb, X44

Photo by: Colin McMaster / Motorsport Images

Loeb ha poi consegnato la vettura alla Gutierrez che però non è riuscita ad esprimersi sugli stessi livelli pagando un gap di 1’’96 dalla vetta. Nonostante ciò il tempo complessivo di 9’19’’985 ha consentito al team di ottenere il crono di riferimento.

La prima sessione di qualifiche andata in scena nel Dorset è stata la più competitiva della stagione con tutte e 9 le vetture racchiuse in appena 26 secondi.

Il miglior tempo del team X44 ha costretto Molly Taylor e Johan Kristofferson ad accontentarsi del secondo crono, mentre il terzo riferimento della giornata è stato firmato dal team fondato da Carlos Sainz sr. Il due volte campione del mondo ha dovuto affrontare anche un imprevisto quando la portiera della sua vettura si è aperta in corsa costringendolo ad una chiusura decisa.

Laila Sainz ha poi impressionato nel suo giro finale ed il crono complessivo ottenuto dalla leggenda dei rally e della motociclista della Dakar è stato di 9’22’’742, appena otto decimi più lento di quello firmato dal team RXR.

Mattias Ekstrom e Jutta Kleinschmidt hanno ottenuto il quarto tempo con la Cupra Abt, ma la preoccupazione maggiore per loro è arrivata dal nuovo equipaggio del Veloce Racing.

Lance Woolridge ha debuttato nella serie prendendo il posto di Stephane Sarrazine, mentre Jamie Chadwick è tornata nella serie dopo aver saltato l’appuntamento della Sardegna per sovrapposizioni di calendario.

L’equipaggio dell’Andretti United, vincitore in Groenlandia, ha centrato il sesto tempo, mentre il team JBXW ed il Xite Energy Racing hanno completato la classifica dopo aver ricevuto due distinte penalità.

condivisioni
commenti
ABT Cupra continua in Extreme E anche nel 2022
Articolo precedente

ABT Cupra continua in Extreme E anche nel 2022

Prossimo Articolo

Jurassic X-Prix | Il Team X44 di Hamilton domina le qualifiche

Jurassic X-Prix | Il Team X44 di Hamilton domina le qualifiche
Carica commenti