Extreme E: la stagione inaugurale si concluderà in Gran Bretagna

La Extreme E terminerà la sua stagione inaugurale nel Dorset, in Gran Bretagna, con la base militare di Bovington che diventerà l'ultima sede di un calendario 2021 rivisto in più occasioni.

Extreme E: la stagione inaugurale si concluderà in Gran Bretagna

Questo significa che l'evento andrà in scena una settimana più tardi a quello previsto originariamente in Patagonia, che era stato fissato per l'11-12 dicembre prima che le restrizioni di viaggio legate alla pandemia del COVID-19 portassero alla sua cancellazione.

Il co-fondatore del campionato, Alejandro Agag ritiene che l'approdo in Gran Bretagna rappresenti un cambiamento significativo della missione della serie, avvicinando alle grandi città la lotta contro il cambiamento climatico.

Agag ha detto: "Sono molto eccitato da questa nuova location, il nostro primo evento sul suolo britannico".

"Questo rappresenta un cambiamento significativo per la nostra missione di correre in luoghi remoti per evidenziare gli effetti del cambiamento climatico, poiché spesso i problemi di cui stiamo parlando sono davvero ad un passo dai nostri cortili. Dunque, ci sembrava il momento giusto per puntare i riflettori verso casa ed aiutare l'esercito a ridurre la propria impronta di carbonio".

"Il mondo ha bisogno di andare avanti per quanto riguarda i motori a combustione, ma anche molte altre cose, quindi non credo che ci possa essere qualcosa di migliore per simboleggiarlo che un X-Prix a tema giurassico".

"Se non ci spingiamo avanti con azioni legate alla sostenibilità, alcune specie rischiano di estinguersi, e questo è qualcosa che semplicemente non possiamo più ignorare".

Alejandro Agag, CEO, Extreme E, in the press conference

Alejandro Agag, CEO, Extreme E, in the press conference

Photo by: Sam Bagnall / Motorsport Images

Il round di Bovington, famosa per il suo museo dei carri armati, è stato organizzato in collaborazione con l'esercito britannico, il Ministero della Difesa e la Motorsport UK.

L'esercito e il Ministero della Difesa britannici hanno già annunciato un piano per mitigare il proprio impatto ambientale, riducendo le emissioni e favorendo la transizione verso fonti di energia rinnovabili, tra cui un passaggio a veicoli blindati elettrici.

Il generale Simon Hutchings ha detto: "L'esercito britannico è orgoglioso della sua capacità di condurre operazioni in qualsiasi genere di ambiente, adattandosi e sviluppando le competenze richieste".

"L'opportunità di lavorare con la Extreme E, che è leader mondiale dell'elettrificazione dei veicoli e nella produzione di energie sostenibile, è molto eccitante".

"Ci permetterà di condividere idee innovative, che permetteranno all'esercito di continuare ad ottenere un vantaggio tecnologico a livello globale, contribuendo anche ai nostri obiettivi legati al clima ed alla sostenibilità".

condivisioni
commenti
La Extreme E svela il calendario 2022 provvisorio

Articolo precedente

La Extreme E svela il calendario 2022 provvisorio

Prossimo Articolo

Extreme E: l'Enel X Island X Prix si corre a Capo Teulada

Extreme E: l'Enel X Island X Prix si corre a Capo Teulada
Carica commenti