Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
37 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Marino Sato domina a Spa-Francorchamps e prende il largo in classifica

condivisioni
commenti
Marino Sato domina a Spa-Francorchamps e prende il largo in classifica
Di:
9 giu 2019, 14:01

Il giapponese firma due pole position e due vittorie, ma approfitta anche dell'incidente in Gara 2 tra Tsunoda e Lawson per allungare in campionato. Jack Doohan sfiora due volte il podio.

Il weekend di Spa-Francorchamps dell'Euroformula Open è stato decisamente a forti tinte giapponesi, con Marino Sato che si è portato a casa tutto il bottino in palio: due pole position e due vittorie per il portacolori della Motopark, che in questo modo ha fatto il vuoto alle sue spalle anche in campionato.

Nella prima frazione si è imposto con un margine di circa 3", davanti al connazionale e compagno di squadra Yuki Tsunoda, che però nella seconda frazione gli ha facilitato il compito insieme all'altro vicino di box, nonché diretto inseguitore in campionato, Liam Lawson.

Se nella gara di ieri Sato ha infatti comandato dall'inizio alla fine, scattando bene dalla pole position, oggi era arretrato fino al terzo posto grazie ai giochi di scie sul lunghissimo rettilineo del Kemmel e davanti a lui si erano infilati proprio Tsunoda e Lawson.

Il loro tentativo di ribaltare le gerarchie però è durato appena poco più di due giri. Al terzo giro Lawson ha tentato un attacco sul pilota nipponico, innescando un contatto che ha costretto entrambi al ritiro. Una dura batosta per le loro ambizioni di titolo, visto che ora sono sempre i diretti inseguitori di Sato, ma Lawson è a -54 e Tsunoda a -60.

Forse per il neozelandese del programma junior Red Bull era troppa la voglia di riscattare un sabato deludente, nel quale non era riuscito a fare meglio dell'ottavo tempo in qualifica, dovendosi accontentare di rimontare fino al terzo posto in gara 1. Fatto sta, che questo errore può essere pesante per il proseguimento della sua stagione.

Ad approfittarne in gara 2 è stato Lukas Dunner. Con il secondo posto, il pilota della Teo Martin Motorsport ha riscattato un sabato storto, nel quale aveva pagato una foratura e la scelta scellerata di provare a montare le gomme rain sperando nell'arrivo di una pioggia copiosa che invece non si è mai presentata sul tracciato delle Ardenne. Il risultato di oggi comunque gli ha permesso di avvicinare molto la top 3 in campionato.

Dopo il quinto posto della prima frazione, a completare il podio della seconda c'è Julian Hanses con un'altra vettura della Motopark. Il tedesco è stato bravo ad avere la meglio nel finale del figlio d'arte Jack Doohan, che aveva sperato di conquistare il podio, ritrovandosi secondo alla ripartenza dalla safety car innescata dal tandem Lawson-Tsunoda.

Per l'erede del pluricampione del mondo della 500 alla fine quindi ci sono stati due quarti posti. Detto del quinto posto di Hanses in gara 1, a completare la top 5 domenicale è stato invece Christian Hahn. Per quanto riguarda l'italiano Aldo Festante, il suo weekend si è concluso con un 14esimo ed un 11esimo posto.

Prossimo Articolo
Marino Sato e Yuki Tsunoda si dividono le vittorie nelle due gare di Hockenheim

Articolo precedente

Marino Sato e Yuki Tsunoda si dividono le vittorie nelle due gare di Hockenheim

Prossimo Articolo

Euroformula Open: Marino Sato senza rivali in entrambe la gare all'Hungaroring

Euroformula Open: Marino Sato senza rivali in entrambe la gare all'Hungaroring
Carica commenti