Norris spegne le speranze di Gunther e centra il titolo in Gara 1

Il pilota del team Carlin conquista il titolo nell'anno di esordio grazie al secondo posto centrato in Gara 1 ed interrompe il dominio Prema degli ultimi sei anni. Eriksson trionfa nel primo appuntamento del weekend, mentre Gunther chiude 10°.

E' Lando Norris il nuovo campione della Formula 3 Europea. Il rookie del team Carlin è riuscito a portare a casa il titolo con due gare d'anticipo grazie al secondo posto ottenuto, non senza qualche patema d'animo, nel primo appuntamento di Hockenheim e, grazie alla decima piazza centrata da Maximilian Gunther, ha chiuso matematicamente i giochi per la vetta della classifica piloti.

Norris è stata la rivelazione di questa stagione. Giunto in Formula 3 dopo aver conquistato nel 2016 i titoli in Formula Renault Eurocup 2.0, in Formula Renault 2.0 NEC e nella Toyota Racing Series, l'inglese classe 1999 ha continuato il suo percorso di successi disputando una annata semplicemente eccezionale che l'ha visto dare lo scatto decisivo verso il titolo da metà stagione in poi, complice anche un calo di forma inatteso da parte di Maximilian Gunther.

Norris aveva fatto capire che avrebbe detto la sua nella lotta per il campionato sin dai test invernali, e quando è riuscito ad ottenere la pole e la vittoria nella prima gara di Silverstone i sospetti che il ragazzino inglese avrebbe recitato un ruolo da protagonista sono diventati certezze.

Di sicuro Lando è stato agevolato da un programma di test notevole, ma senza un piede destro particolarmente pesante ed un talento naturale sarebbe stato difficile riuscire ad imporsi all'esordio in una categoria decisamente complessa quale la Formula 3 Europea.

Norris ha corso alla sua maniera la gara che gli ha regalato matematicamente il titolo, attaccando senza pensare ai punti in classifica. 

Il pilota del team Carlin non è stato incisivo in partenza ed ha subito perso la seconda posizione ottenuta in qualifica venendo sopravanzato da Joel Eriksson.

Lo svedese del team Motopark, dopo essersi messo in scia al poleman Ilott, non ha perso tempo nell'attaccare il pilota della Prema per salire al comando della gara. Proprio la lotta tra Eriksson ed Ilott ha consentito a Norris di infilarsi nella bagarre, ma Lando, nel tentativo di beffare il connazionale, ha urtato la vettura di Ilott.

Ad avere la meglio del duello tra i due inglesi è stato Ferdinand Habsburg, abile ad osservare da lontano le scintille tra il pilota della Prema e quello della Carlin, mentre ai box si attendeva di capire se il contatto innescato da Norris, e costato ad Ilott la retrocessione in quarta piazza, sarebbe stato sanzionato dai commissari.

Nel mentre Norris ha iniziato a mettere pressione sul compagno di team sino a passarlo, non senza qualche difficoltà, per poi tentare di recuperare il gap su Eriksson. Lando, una volta salito in seconda posizione, ha spinto sempre senza risparmiarsi, ma lo svedese non ha mai commesso una sbavatura, riuscendo a mantenere il distacco entro il secondo e cogliendo così il terzo successo consecutivo dopo le due vittorie ottenute nello scorso round del Red Bull Ring.

Norris, dopo la grande delusione vissuta nella terza gara austriaca, ha così potuto finalmente festeggiare un titolo ampiamente meritato ed è riuscito ad interrompere il dominio Prema nella serie continentale che durava da ben sei anni.

In casa Carlin, oltre alla festa per Norris, si è celebrato anche il terzo posto di Ferdinand Habsburg, mentre Callum Ilott, dopo il contatto iniziale con il neo campione della categoria, non è riuscito a mostrare un passo gara al livello dei primi tre e si è così dovuto accontentare della quarta piazza conquistata dopo essere riuscito a tenere a bada un arrembante Daruvala nel finale.

Intensa la lotta per la sesta posizione che ha visto prevalere Nikita Mazepin su Pedro Piquet, mentre alle spalle del pilota del Van Amersfoort Racing hanno completato la top ten Ralf Aron, Tadasuke Makino e Maximilian Gunther.

Il tedesco della Prema avrebbe avuto bisogno di vincere Gara 1 e sperare in un ritiro di Norris per riaprire inaspettatamente i giochi per il titolo, ma la partenza dalla dodicesima casella in griglia dopo la complicata Qualifica 1 ha reso il tutto decisamente più difficile.

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati EUROF3
Evento Hockenheim
Circuito Hockenheim
Piloti Lando Norris , Ferdinand Habsburg-Lothringen , Joel Eriksson
Team Motopark Academy
Articolo di tipo Gara