Lando Norris domina Gara 3 e vede avvicinarsi il titolo

Il rookie della Carlin conquista il secondo successo del weekend e vola in testa alla classifica con 73 lunghezze di vantaggio su Gunther. Il team Hitech GP monopolizza i restanti gradini del podio con Jake Hughes e Ralf Aron.

E' stato un weekend quasi perfetto quello vissuto da Lando Norris al Nurburgring. Il rookie del team Carlin, dopo la pole ed il successo in Gara 1, ha concluso sul gradino più alto del podio anche l'ultima gara del round tedesco cedendo il trofeo del vincitore a Jake Hughes solamente nella seconda corsa domenicale.

Norris, come spesso accaduto un questa stagione, ha corso da cannibale, prendendo il comando delle operazioni dopo aver superato Callum Ilott alla ripartenza dopo l'ingresso in pit lane della safety car resosi necessario per consentire ai commissari di rimuovere le vetture di Habsburg e Zhou entrate in contatto alla prima curva subito dopo lo start.

Proprio il sorpaso del leader del campionato ai danni di Ilott, tuttavia, ha fatto storcere il naso dato. Norris, infatti, è andato ben oltre i limit del tracciato per avere la meglio sul connazionale della Prema, ma nel corso della gara nessuna comunicazione è giunta dalla direzione gara.

Una volta in testa, Lando ha fatto quello che preferisce, ovvero impostare il suo ritmo mantenendo un gap sempre costante sui diretti inseguitori.

Jake Hughes, dopo aver superato Callum Ilott ed essersi portato in seconda piazza, ha sempre pagato un ritardo di 1 secondo dal leader del campionato e non ha potuto far altro che concludere sul secondo gradino del podio celebrando un weekend decisamente positivo.

Molto meno felice del risultato finale è stato invece proprio Ilott. Il britannico della Prema, autore di una partenza perfetta dalla pole, non è riuscito a distanziare Norris dopo la ripartenza facendosi infilare, seppure in modo dubbio, dal rivale della Carlin. 

Una volta perso il comando della gara, Ilott non è riuscito a mantenere un passo soddisfacente ed ha dovuto cedere anche alla pressione di Ralf Aron, concludendo in quarta posizione.

Carlin ed Hitech GP sono stati i team maggiormente efficaci in questo fine settimana. Il primo ha potuto festeggiare non solo la vittoria di Norris, ma anche il quinto posto centrato da Jehan Daruvala, mentre il secondo ha celebrato con lo champagne il secondo ed il terzo gradino del podio conquistati da Hughes ed Aron.

Maximilian Gunther è stato bravo a risollevare con il settimo posto un weekend decisamente complicato. Il tedesco, complice una qualifica da dimenticare, è stato capace di rimontare dalla quattordicesima posizione di partenza grazie anche al caos innescato alla partenza da Habsburg e Zhou ed ha conquistato dei punti che lasciano ancora accese le speranze di trionfo finali anche se il distacco da Norris, pari a 73 lunghezze quando mancano solo sei gare al termine del campionato, inizia a diventare decisamente pesante.

Così come Gunther, anche Eriksson si è prodotto in una grande rimonta. Lo svedese, partito dalla sedicesima casella in griglia, ha rimontato sino all'ottavo posto chiudendo in scia al tedesco della Prema con solo mezzo secondo di ritardo e con molti rimpianti per una sessione cronometrata che l'ha visto ancora una volta in difficoltà.

Decisamente positivo il nono posto centrato dal debuttante Max Defourny bravo a tenere alle proprie spalle un molto più esperto Nikita Mazepin.

Il riepilogo della classifica di campionato vede Norris tentare l'allungo decisivo salendo a quota 381 punti, mentre Gunther resta secondo a 308 davanti ad Eriksson terzo con 265 punti, mentre Ilott è adesso vicino allo svedese a sole 5 lunghezze di distanza.

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati EUROF3
Evento Nürburgring
Circuito Nürburgring
Piloti Jake Hughes , Ralf Aron , Lando Norris
Team Carlin
Articolo di tipo Gara