Gara 2: Stroll concede il bis, Gunther nuovamente secondo

Anche nel secondo appuntamento del weekend il canadese si impone e conquista il successo davanti al compagno di team. Terzo gradino del podio per un sempre più convincente Joel Eriksson.

Cambia la gara ma non il vincitore. Dopo aver ottenuto il successo nel primo appuntamento del weekend, Lance Stroll si è ripetuto anche in occasione di Gara 2 e, così come accaduto nella mattina, ha preceduto sotto la bandiera a scacchi il compagno di team Maximilian Gunther.

Per Stroll, tuttavia, non si è trattato di un successo facile, complice una partenza poco felice dalla pole position che lo ha visto subito retrocedere in seconda posizione proprio alle spalle del tedesco.

Nel corso del primo giro sono usciti di scena numerosi nomi di livello. Cassidy è entrato in contatto con Ilott ed è stato costretto a posteggiare la propria vettura a bordo pista, mentre poco dopo Ben Barnicoat ha colpito la vettura di un rivale finendo col danneggiare irrimediabilmente la monoposto.

La safety car è stata così chiamata in causa per consentire ai commissari di rendere nuovamente praticabile il circuito ed è rientrata al giro numero 5. Alla ripartenza Gunther ha mantenuto il comando seguito da Stroll, mentre poche tornate dopo Hubert ha tentato di sopravanzare invano Ralf Aron per la quarta posizione.

Stroll, che ha sempre mantenuto un distacco mai superiore al mezzo secondo, ha rotto gli indugi al diciassettesimo giro, superando Gunther in corrispondenza dell'ultima chicane senza trovare molta resistenza da parte del compagno di team.

Da quel momento il canadese ha potuto imporre il proprio ritmo ed ha tagliato per primo il traguardo con un vantaggio di 3 secondi sul tedesco. Gunther, il cui ritmo è calato decisamente nel finale, ha dovuto tenere a bada un Joel Eriksson autore di una gara praticamente perfetta che consolida l'ottima stagione da rookie.

Quarto posto conclusivo per Ralf Aron, bravo a non essere coinvolto nel caos inziale in cui ha avuto la peggio Cassidy, ed abile a resistere per buona parte della corsa alla costante pressione di Anthoine Hubert, quinto al termine.

David Beckmann ha preceduto sul traguardo Callum Ilott, mentre Sergio Sette Camara e Pedro Piquet sono stati protagonisti di un finale di gara all'arrembaggio che gli ha consentito di cogliere l'ottavo ed il nono posto davanti a Niko Kari.

Al termine del secondo appuntamento del weekend Stroll incrementa ulteriormente il suo vantaggio in classifica portandosi a quota 346 punti, mentre Gunther mantiene il secondo posto con 271 davanti a Russell, terzo, con 209.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati EUROF3
Evento Nürburgring
Circuito Nürburgring
Piloti Lance Stroll , Maximilian Gunther , Joel Eriksson
Team Prema Powerteam
Articolo di tipo Gara