FIA F3: una nuova veste aerodinamica per le monoposto del 2017

condivisioni
commenti
FIA F3: una nuova veste aerodinamica per le monoposto del 2017
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
19 nov 2016, 09:59

A partire dalla prossima stagione l'aerodinamica delle monoposto Dallara diventerà standard. Sarà presente un nuovo muso basso, così come richiesto dalla fia, una nuova ala anteriore e posteriore ed un diffusore modificato.

2016 Champion Lance Stroll, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz celebrate with team
Lance Stroll, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz
Ralf Aron, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz
Start action
George Russell, HitechGP Dallara F312 – Mercedes-Benz
Wing Chung Chan, ThreeBond with T-Sport Dallara F312 – NBE
Lance Stroll, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz

Tra favorevoli e contrari la Formula 3 al termine di questa stagione volterà pagina. Manca solo la conferma ufficiale da parte della FIA, ma dal prossimo anno sarà abolita la possibilità da parte delle squadre di modificare l’aerodinamica della monoposto. Una svolta importante, perché la Formula 3 era sopravvissuta come unica “palestra” tecnica in un contesto di campionati monomarca.

Il provvedimento riguarda “tutte le parte visibili della monoposto”, che devono essere conformi alle specifiche rilasciate dal costruttore. L’aerodinamica diventa così standard, per cercare di arginare la tendenza in crescendo vista delle ultime stagioni che ha portato i team a varare dei programmi di sviluppo in galleria del vento.

Resterà possibile effettuare delle piccole modifiche sul fronte meccanico, ma in realtà la tendenza della FIA sembra essere sempre più quella di portare la Formula 3 in un contesto molto simile ai campionato monomarca.

Nel paddock c’è chi si dichiara contento, puntando il dito contro i team “ricchi” (che nella Formula 3 Europea sono indicati in Van Amersfoort, Prema e HiTech), ma anche chi sostiene che da sempre nel motorsport chi ha più budget, e vuole investirlo, un modo lo trova sempre. Punti di vista. La Dallara fornirà alle squadre la mappa aerodinamica della vettura, che sarà aggiornata con le ultime novità che arriveranno con il kit 2017. Ed a proposito delle soluzione inedite che vedremo il prossimo anno, a Macao sono trapelate le prime indiscrezioni.

Ci sarà un’inedita veste anteriore, con muso (una vasca che scenderà in modo più accentuato come voluto dalla FIA), un ala più ampia che terminerà con delle nuove bandelle tridimensionali sulla falsariga di GP2 ed Indycar. Sarà nuovo anche il profilo dell’ala posteriore, mente il diffusore sarà modificato dopo la variazione al regolamento che permetterà di iniziare l’inclinazione 600 millimetri dietro l’asse posteriore al posto degli attuali 280.

Sul fronte sicurezza i cavi collegati alle ruote saranno maggiorati (da 4 a 6 kilojoule) mentre la scocca estenderà la zona rinforzata in zylon fino all’altezza del volante. Il nuovo kit arriva dopo ben cinque stagioni in cui i team hanno utilizzato la stessa configurazione della monoposto (che ha debuttato nel 2012), e sarà mantenuto fino al 2019.

Prossimo Articolo
Gara 3: Stroll chiude in bellezza e centra la tripletta ad Hockenheim

Articolo precedente

Gara 3: Stroll chiude in bellezza e centra la tripletta ad Hockenheim

Prossimo Articolo

Callum Ilott continua in Formula 3 ma passa alla Prema nel 2017

Callum Ilott continua in Formula 3 ma passa alla Prema nel 2017
Carica commenti

Su questo articolo

Serie EUROF3
Autore Roberto Chinchero