Ahmed rompe il ghiaccio e centra il successo in Gara 2 all'Hungaroring

condivisioni
commenti
Ahmed rompe il ghiaccio e centra il successo in Gara 2 all'Hungaroring
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
03 giu 2018, 09:15

Il pilota inglese beffa Ticktum al via e comanda dal primo all'ultimo giro la seconda corsa del weekend. Armstrong sale sul secondo gradino del podio dopo una grande partenza e precede Palou, mentre Ticktum è costretto al ritiro.

Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Enaam Ahmed, Hitech Bullfrog GP Dallara F317 - Mercedes-Benz
Marcus Armstrong, PREMA Theodore Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz
Ralf Aron, PREMA Theodore Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz
Jonathan Aberdein, Motopark Dallara F317 - Volkswagen, Keyvan Andres, Van Amersfoort Racing Dallara F317 - Mercedes-Benz
Petru Florescu, Fortec Motorsports Dallara F317 - Mercedes-Benz
Dan Ticktum, Motopark Dallara F317 - Volkswagen

Cinque vincitori differenti nelle prime cinque gare. E’ questo il biglietto da visita della stagione 2018 della Formula 3 Europea.

Se nel round inaugurale di Pau erano stati Zhou, Fenestraz e Aron a salire sul gradino più alto del podio, le prime due gare dell’Hungaroring hanno visto trionfare Dan Ticktum ed Enaam Ahmed in altrettante corse decisamente prive di emozioni.

Il pilota dell’Hitech GP ha costruito il successo alla partenza. Ahmed è stato perfetto al via beffando subito il poleman Ticktum infilandolo all’ingresso di curva 1 e prendendo subito il largo, mentre il pilota del vivaio Red Bull non ha avuto la stessa lucidità vista ieri e si è visto infilare da un Marcus Armstrong protagonista come ieri di una partenza da urlo.

Il pilota della Prema, infatti, ha azzeccato alla perfezione lo stacco frizione e dalla quarta casella si è immediatamente portato in seconda posizione.

Proprio lo start è stato l’unico momento emozionante della seconda gara del weekend. A brillare, oltre ad Ahmed ed Armstrong, sono stati Alex Palou, fantastico nel sopravanzare immediatamente Zhou, e Mick Schumacher, bravissimo nel salire dall’undicesima all’ottava piazza in poche centinaia di metri, mentre Ralf Aron è precipitato in dodicesima posizione.

Oltre alla partenza l’unico episodio degno di nota è avvenuto al quinto passaggio quando il leader del campionato, Dan Ticktum, ha accusato un problema ai freni in Curva 2 ed è stato costretto ad un ritiro clamoroso.

Uscito di scena il britannico, Palou è così salito al terzo posto seguito da Zhou e Shvartzman, mentre Daruvala e Schumacher hanno dato il via ad una guerra di nervi con il tedesco che ha pressato costantemente il pilota del team Carlin.

Daruvala non ha commesso alcuna sbavatura ed ha così portato a casa il sesto posto, mentre Schumacher nel finale ha dovuto controllare negli specchietti un Ferdinand Habsburg in cerca di riscatto dopo il ritiro patito ieri.

Degna di nota la rimonta di Sacha Fenestra, bravissimo nel rimontare dalla tredicesima alla nona piazza finale precedendo Hingeley.

Il ritiro di Ticktum ha rivoluzionato la classifica piloti. Ahmed è adesso il leader con 58 punti seguito a tre lunghezze di distanza da Zhou, mentre l’inglese del vivaio Red Bull è scivolato in terza piazza restando fermo a quota 45.

Prossimo articolo EUROF3

Su questo articolo

Serie EUROF3
Evento Hungaroring
Location Hungaroring
Piloti Álex Palou, Enaam Ahmed, Marcus Armstrong
Team Hitech Racing
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara