Pure ETCR: terzo podio di fila per l'Alfa Giulia Romeo Ferraris

Romeo Ferraris completa un altro fine settimana con risultati di grande rilievo presso l’Hungaroring, sede della quarta tappa della stagione 2021 del PURE ETCR.

Pure ETCR: terzo podio di fila per l'Alfa Giulia Romeo Ferraris

La Giulia ETCR, dopo il podio conquistato a Motorland Aragon e la doppietta del round di Copenaghen, si conferma al vertice anche a Budapest, dove Philipp Eng si è aggiudicato il secondo posto finale, grazie alla vittoria ottenuta nella DHL Super Final A.

L’austriaco, nonostante sia solo alla seconda apparizione nella serie, ha già raccolto 143 punti in campionato ed è nono in classifica.

Il campionato, che volge verso l'ultima tappa della stagione prevista per il 17 ottobre sull’innovativo circuito di Pau-Arnos, che prende il posto della Corea in calendario, ha ancora la possibilità di vedere un pilota della Romeo Ferraris campione.

Rodrigo Baptista è infatti quinto grazie ai 197 punti raccolti sino ad ora, ed è matematicamente in lotta per il primo titolo della serie elettrica dedicata a vetture turismo. Quinto anche nella classifica del fine settimana magiaro, "Digo" ha raccolto un'altra vittoria nella Battle 1 del Round 1 – Pool B.

Un contatto nel corso nella DHL Super Final B ha invece impedito a Luca Filippi di poter competere per il titolo di campione. Il piemontese, che aveva rimontato con un’ottima partenza dalla terza fila lottando per le prime posizioni, è stato brutalmente tamponato a metà gara.

Nonostante gli sforzi di Luca per completare la corsa in sicurezza dopo l'esplosione di un pneumatico a seguito del contatto, la direzione corsa ha deciso di non classificarlo.

Positivo è stato il debutto di Luigi Ferrara in campionato. Arrivato in Ungheria per sostituire Oliver Webb, impegnato con la concomitante 24 Ore di Le Mans, Gigi si è da subito trovato a proprio agio con la Giulia ETCR, raccogliendo 36 punti totali.

Michela Cerruti, Romeo Ferraris Team Principal: “Non posso dire di essere completamente soddisfatta del risultato finale che abbiamo ottenuto, perché il potenziale della nostra auto era notevole. Sin dalle prove libere abbiamo ottenuto il miglior tempo riuscendo a mettere quattro piloti davanti a tutti, un primato che portiamo a casa con orgoglio, come la prima doppietta nella storia del campionato ottenuta in Danimarca".

"Non è stato un fine settimana facile perché ci siamo dovuti scontrare con un po’ di sfortuna e di avversità, con un Time Trial che ha messo alla prova i nostri piloti, a dimostrazione di quanto il livello del campionato sia alto. Rodrigo in maniera accorta e intelligente ha portato a casa degli altri punti che gli permettono di restare in lotta per il titolo".

"Philipp ha saputo estrarre al meglio il potenziale della nostra vettura, come ha fatto Gigi, che voglio ringraziare per il contributo fornito in questa sua apparizione con noi. Sono molto dispiaciuta invece per la decisione presa nei confronti di Luca, a cui purtroppo non è stato concesso di poter raccogliere i punti previsti per la gara".

"Oltre al danno la beffa, che però non vanifica il grande lavoro fatto sino ad ora, ed anzi gli permetterà di poter spingere a fondo in Francia, senza remore per il campionato piloti”.

condivisioni
commenti
Il fantastico weekend di Azcona tra WTCR e Pure ETCR

Articolo precedente

Il fantastico weekend di Azcona tra WTCR e Pure ETCR

Prossimo Articolo

Ekstrom: "Per vincere il titolo bisogna essere versatili"

Ekstrom: "Per vincere il titolo bisogna essere versatili"
Carica commenti