ETCR | Ceccon: "All'Hungaroring si può crescere e combattere"

Il pilota bergamasco è impaziente di tornare al volante della sua Hyundai Veloster N elettrica e continuare ad imparare nella nuova serie turismo, consapevole che la pista magiara darà modo di lottare di più che a Pau, e sulla quale ha già vinto in passato.

ETCR | Ceccon: "All'Hungaroring si può crescere e combattere"
Carica lettore audio

Kevin Ceccon vola all'Hungaroring per la seconda tappa stagionale del FIA ETCR, dove avrà da affrontare un'altra grande sfida.

Il pilota bergamasco è reduce da due bei podi nel TCR Italy a Misano, dove ha fatto il suo rientro lo scorso fine settimana, e ora si appresta a salire nuovamente sulla Hyundai Veloster N elettrica.

La nuovissima serie turismo di Discovery Sports Events e il format innovativo fatto di mini-gare a battaglie sono scoperte che Ceccon ha fatto a Pau, dunque l'obiettivo è quello di mettere a frutto quanto imparato in Francia per divertirsi e togliersi soddisfazioni in Ungheria.

Kevin Ceccon, Hyundai Motorsport N, Hyundai Veloster N ETCR

Kevin Ceccon, Hyundai Motorsport N, Hyundai Veloster N ETCR

Photo by: ETCR

"Sono davvero impaziente di correre a Budapest, dove vinsi la mia prima gara in Auto GP, aggiudicandomi poi anche quella di GP3, per cui i ricordi sono belli - dice il lombardo - Spero di continuare ad imparare bene l'utilizzo della Veloster N dopo le prime gare di Pau".

"Siamo su un tracciato più convenzionale e sarà un po' più semplice superare e combattere per il successo. Budapest è anche una città che amo particolarmente, non vedo l'ora di incontrare amici e tifosi che verranno a sostenermi".

"Mi auguro di vedere tantissima gente nel paddock e sulle tribune a condividere la grande passione ed energia del FIA ETCR".

condivisioni
commenti
ETCR | Rinviata a novembre la gara di Istanbul
Articolo precedente

ETCR | Rinviata a novembre la gara di Istanbul

Prossimo Articolo

ETCR | Romeo Ferraris determinata per Budapest

ETCR | Romeo Ferraris determinata per Budapest