Ecco perché Cupra ha scelto il motorsport elettrico tra ETCR e XE

Il motorsport elettrico nel 2021 è cresciuto ulteriormente, con la partenza del campionato turismo Pure ETCR e della Extreme E, serie riservata ai fuoristrada.

Ecco perché Cupra ha scelto il motorsport elettrico tra ETCR e XE

In entrambe le competizioni è presente Cupra, il marchio sportivo di Seat che si sta attivando nella transizione verso forme innovative e sostenibili del motorsport.

La Cupra Racing ha vinto i titoli piloti e Costruttori nel Pure ETCR, mentre in Extreme E si sta promuovendo il nuovo Tavascan.

L'aumento dell'attenzione verso le corse elettriche da abbinare ai programmi esistenti nelle corse tradizionali di auto turismo è ciò che fa al caso del marchio spagnolo.

Nel 2018 Cupra è stato presentato come marchio a sè stante, prendendo spunto dalla Seat Ibiza in edizione speciale commercializzata insieme a una campagna di successo nel campionato del mondo di rally che poi ha portato a tre titoli di Formula 2 tra 1996, '97 e '98.

"Cupra è un marchio nato nel 21° secolo, quindi abbiamo valori molto progressisti", dice Xavi Serra, responsabile delle corse.

"L'elettrificazione è uno di questi. D'altra parte, il motorsport è uno dei pilastri di Cupra, quindi il motorsport elettrico è un abbinamento perfetto per il marchio".

Jutta Kleinschmidt/Mattias Ekstrom, ABT CUPRA XE

Jutta Kleinschmidt/Mattias Ekstrom, ABT CUPRA XE

Photo by: Charly Lopez / Motorsport Images

La transizione di Cupra verso i propulsori alternativi nel motorsport è iniziata con la e-Racer, la prima auto turismo completamente elettrica al mondo.

Presentata al Salone dell'auto di Ginevra nel 2018, è stata il prototipo per tutte le macchine che hanno poi corso nel Pure ETCR - che presenta un format di gara innovativo con azioni brevi e serrate - proprio come la Seat Leon Supercopa ha gettato le basi per la categoria TCR che avrebbe rinvigorito le gare internazionali di auto turismo dal 2015.

Quella e-Racer originale si è evoluta nella macchina che ha portato Mattias Ekstrom e Mikel Azcona alla vittoria in tre dei cinque round del Pure ETCR nel 2021, con lo svedese Campione fra i piloti.

L'e-Racer da 500kW (670CV) può generare 960Nm di coppia dai suoi quattro motori elettrici, molto più di quella di un tradizionale motore a combustione interna.

Questo contribuisce a un impressionante tasso di accelerazione - nonostante il peso aggiuntivo di una batteria da 65kWh - raggiungendo la velocità 0-100km/h in soli 3"2, mentre la sua massima è di 270km/h.

Track action

Track action

Photo by: Uncredited

Per il vicepresidente esecutivo per la ricerca e lo sviluppo di Cupra, Werner Tietz, queste cifre - unite al successo di Cupra in pista - sono la perfetta spiegazione del suo approccio.

"La nostra vittoria nel Pure ETCR ci permette di mostrare al mondo che la tecnologia elettrica può anche fornire gare competitive ed eccitanti per auto da turismo, mentre ci permette di continuare a imparare e sviluppare tecnologie che vedremo nelle auto stradali in futuro".

condivisioni
commenti
Michela Cerruti: "Da pilota non avrei mai sposato la W Series"
Articolo precedente

Michela Cerruti: "Da pilota non avrei mai sposato la W Series"

Carica commenti