Wave Italy: quando l'eccellenza del Sim Racing parla italiano

condivisioni
commenti
Wave Italy: quando l'eccellenza del Sim Racing parla italiano
Di:
22 mar 2019, 14:33

Una volta si giocava con il computer. Oggi, c'è chi ne ha fatto una professione a vari livelli. Tra questi, troviamo i sim racer, piloti virtuali in alcuni casi anche più veloci di quelli reali. Ma per far si che il confine tra simulazione e realismo si assottigli sempre più, servono prodotti di qualità. E questa è una bella storia che parla italiano

Italia, terra di motori. Italia, terra del motorsport. Italia, terra del sim racing. Con un mercato degli eSport in fortissima e rapida crescita, sta aumentando vertiginosamente anche la platea di appassionati che decidono di misurarsi con volante, pedaliera ed un software simulativi. Se nel mercato troviamo titoli che spaziano dagli arcade sino a simulatori veri e propri – Assetto Corsa su tutti – è altrettanto vero che per andare davvero forte non serve unicamente una buona periferica di gioco: serve un'ottima periferica di gioco.

Leggi anche:

Intendiamoci: nulla contro gli ottimi prodotti firmati Logitech, Thrustmaster o Fanatec. Semplicemente il mercato chiede qualcosa che si avvicini il più possibile ad un'esperienza reale di guida.

La risposta la sta dando Wave Italy, azienda nata nel 2015 con sede a Maranello ed in breve tempo diventata punto di riferimento del settore a livello globale. Forte di questa supremazia, Wave Italy ha inaugurato a Verona un Simulation Center, punto di riferimento per piloti professionisti e non solo. Nella fattispecie, si tratta di un avanzatissimo centro tecnologico che offre sei postazioni dedicati alle GT e ben due – caratteristica più unica che rara, difficilmente troverete una possibilità simile in Europa – simulatori professionali di Formula 1.

Ad arricchire il tutto si aggiunge anche la presenza di piloti professionisti facenti funzione di istruttore, ai quali è delegato il compito di assistere gli utenti e analizzare insieme a loro i dati ricavati dalla telemetria.

Le apparecchiature utilizzate sono quanto di meglio sappia offrire il mercato, come gli avanzatissimi sistemi realizzati da Asus.

Il confronto con la realtà è davvero disarmante: la sensazione di essere al volante di un'auto da corsa è quanto di più vicino ci possa essere con a realtà. A lasciare di sasso è soprattutto la risposta della pedaliera, realizzata in alluminio ricavato dal pieno, con il pedale del freno della stessa consistenza e gioco di un'auto realizzata per le competizioni.

L'offerta di Wave, che spazia dalla pedaliera ai volanti di Formula 1 replica ufficiale di quelli Ferrari realizzati su licenza, si rivolge ad un pubblico esigente, che abbia la necessità di migliorare le proprie performance di guida sia negli eSport che nella realtà. Esempio nitido da questo punto di vista è Enzo Bonito, sim racer di livello mondiale e vincitore del duello con l'ex Formula 1 Lucas Di Grassi in occasione dell'ultima Race of Champions, il quale ha di recente chiuso un contratto addirittura con McLaren.

Scorrimento
Lista

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
1/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
2/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
3/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
4/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
5/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
6/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
7/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
8/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
9/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
10/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
11/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
12/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
13/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
14/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
15/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
16/17

Wave Simulator Center

Wave Simulator Center
17/17
Prossimo Articolo
Codemasters firma una partnership esport con Motorsport Network

Articolo precedente

Codemasters firma una partnership esport con Motorsport Network

Prossimo Articolo

Sim Rig I e Sim Rig II by Sparco: quando la simulazione di guida diventa una cosa seria

Sim Rig I e Sim Rig II by Sparco: quando la simulazione di guida diventa una cosa seria
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie eSports
Autore Marco Congiu
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie