Virtual Le Mans, 17a Ora: Ferrari #71 per la prima volta in Top10

condivisioni
commenti
Virtual Le Mans, 17a Ora: Ferrari #71 per la prima volta in Top10
Di:

La Rossa di Molina-Leo-Laurito-Zwiers pazientemente risale, mentre #52 e #51 continuano la loro corsa, ma molto più attardate dopo i guai di ieri sera. Fuori Verstappen-Norris in LMP2.

Dopo i disastri notturni, la Ferrari sta cercando di risalire la china e riagguantare la Top10 della Classe GTE Pro alla Virtual 24h di Le Mans.

La 488 #71 di Miguel Molina, Federico Leo, Amos Laurito e Jordy Zwiers con molta calma e pazienza è riuscita a rimontare balzando all'ottavo posto della categoria, per il momento il miglior piazzamento occupato dall'equipaggio da inizio gara, mettendo nel mirino la Porsche #57 del Team Project 1.

Le altre due sorelline del Cavallino Rampante, invece, continuano la loro gara nelle retrovie in seguito alla marea di problemi tecnici che dopo l'orario di cena ne hanno minato le speranze di podio.

La Ferrari #52 di Charles Leclerc-Antonio Giovinazzi-David Tonizza-Enzo Bonito viaggia in 16a posizione, seguita a ruota dalla #51 di David Perel-Nicklas Nielsen-Kasper Stoltze-Matteo Caruso, ma entrambe hanno un ritardo di 10 giri rispetto alla Porsche ufficiale #93 che conduce le operazioni in categoria. Da segnalare che durante lo stint notturno, Leclerc è stato letteralmente buttato fuori ancora una volta dalla LMP2 del team di Fernando Alonso e Ruben Barrichello (in un remake di quello che si era visto in avvio con la Porsche di Simona De Silvestro), accumulando altro ritardo.

 

Dietro alla 911 di Tandy-Guven-Rogers-Ostgaard c'è la Corvette del team R8G Esports, che ha rimontato dopo l'incidente dell'ottava ora, mettendosi alle spalle la seconda Porsche ufficiale, la #92 con sopra Evans-Campbell-Bakkum-Boutelop, mentre la #91 ha avuto qualche problema ed è scivolata nelle retrovie.

Novità importanti in Classe LMP2 per la vittoria assoluta: con una girandola di pit-stop differente, le Oreca della Rebellion Williams Esport hanno preso il comando con la #1 di Marciello-Delétraz-Wisniewski-Brzezinski, seguita dalla #13 di Canapino-Aitken-Gassner-Romanidis.

Grande rimonta per il team ByKolles-Burst Esports (Oreca #4) perché il quartetto formato da Dillmann-Guerrieri-Simoncic-Pedersen ha ritrovato il podio virtuale dopo la marea di problemi avuto nella prima metà di gara, riuscendo a scavalcare l'equipaggio della 2 Seas Motorsport che conduce la Oreca #33.

Chi invece ha patito il ritiro è stato il Team Redline, uno dei più temuti da tutti ed indicati per la vittoria. Max Verstappen, Lando Norris, Greger Huttu e Atze Kerkhof si sono dovuti arrendere a problemi tecnici attorno a metà gara.

Male anche le tre monoposto griffate Toyota: la #10 è out, la #7 è solamente decima e la #8 addirittura 15a.

Virtual 24h di Le Mans: Live Timing

Virtual Le Mans, 9a Ora: Ferrari vede sfumare il podio di Bonito

Articolo precedente

Virtual Le Mans, 9a Ora: Ferrari vede sfumare il podio di Bonito

Prossimo Articolo

Ferrari 275 P: l'auto della gloria del Cavallino a Le Mans

Ferrari 275 P: l'auto della gloria del Cavallino a Le Mans
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Le Mans , WEC , eSports
Evento 24h di Le Mans Virtuale
Sotto-evento Ferrari
Location Circuit de la Sarthe
Autore Francesco Corghi