Il motorsport diventa disciplina olimpica... virtuale

Per la prima volta le competizioni motoristiche online diventeranno disciplina olimpica in occasione delle Olympic Virtual Series. Il simulatore utilizzato sarà Gran Turismo.

Il motorsport diventa disciplina olimpica... virtuale

Le Olimpiadi diventano virtuali. La nascita della OVS, acronimo di Olympic Virtual Series, è stata annunciata questa mattina ed avrà luogo dal 13 maggio al 23 giugno, prima della partenza delle Olimpiadi che si disputeranno a Tokyo (pandemia permettendo ndr.).

Il Comitato Olimpico Internazionale ha collaborato con gli organi di governo di differenti categorie, tra cui la FIA, per includere diverse competizioni.

Oltre alle discipline come baseball, ciclismo, canottaggio e vela, il CIO ha annunciato anche l’ingresso del motorsport e la piattaforma prescelta è stata Gran Turismo.

Il presidente del CIO, Thomas Bach, ha dichiarato: "L'Olympic Virtual Series è una nuova ed unica esperienza digitale olimpica che mira ad aumentare il coinvolgimento diretto con un nuovo pubblico nel campo degli sport virtuali”.

"La sua concezione è in linea con l'Agenda Olimpica 2020+5 e la strategia digitale del CIO. Incoraggia la partecipazione sportiva e promuove i valori olimpici, con un'attenzione particolare ai giovani".

Il CIO ha fatto sapere che ogni competizione garantirà un format che consentirà una partecipazione di massa online. La speranza è che le Olimpiadi virtuali possano aumentare l’interesse verso lo sport in previsione dell’evento di Tokyo.

Nessun dettaglio ulteriore è stato comunicato in merito al format di gara che verrà adottato con Gran Turismo. Il videogioco è diventato ormai iconico avendo venduto, sin dalla sua prima edizione nel 1997, oltre 80 milioni di copie.

Lo scorso anno il creatore di Gran Turismo, Kazunori Yamauchi, parlando con Motorsport.com aveva affermato come la crescita delle corse virtuali fosse essenziale per aiutare gli sport motoristici del mondo reale a sopravvivere.

"Questo è qualcosa che dobbiamo fare per garantire la sopravvivenza degli sport motoristici in futuro", aveva affermato. "Tutto ciò che stiamo facendo deve fungere da traino. Non stiamo lavorando per sconfiggere il motorsport, ma per mantenerlo in vita e renderlo eterno".

condivisioni
commenti
Motorsport Games acquisirà Studio397 e la piattaforma rFactor 2

Articolo precedente

Motorsport Games acquisirà Studio397 e la piattaforma rFactor 2

Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie eSports
Autore Jonathan Noble