Gran Turismo Sport, la nostra recensione completa

Grafica impeccabile e un gameplay che rinnova il mondo dei giochi di corse così come lo abbiamo conosciuto finora

Dopo averlo atteso per tanto tempo, averlo provato in anteprima, aver giocato la sua demo e, ancora, aver organizzato una vera e propria drag race con tre supercar straordinarie ispirata al gioco, siamo finalmente pronti a raccontarvi com'è davvero il nuovo Gran Turismo Sport, l'ultima fatica di Polyphony e Sony, che abbiamo provato su PlayStation 4 per diverse ore.

Tante possibilità di gioco

Prima di tutto, dimenticatevi l'impostazione "classica" a cui Gran Turismo, e dopo di lui tutti gli altri giochi di corse, ci hanno abituato negli ultimi vent'anni. E questa è una cosa buona, visto e considerato che i titoli si sono moltiplicati e le novità introdotte da GT Sport lo rendono unico nel suo genere. La competizione è portata su un nuovo livello che si esprime nella dimensione online. Tutto ciò che non è online, infatti, è come fosse una sorta di lunga preparazione alle competizioni in rete, anche se ovviamente realizzato con la stessa cura. La modalità Arcade, quella della classica "gara veloce", per intenderci, gode di una IA di altissimo livello e proprio per questo riesce a divertire da subito, ma non è qui che GT Sport esprime il suo potenziale. La modalità Carriera, invece, è incentrata sull'acquisizione delle patenti, sulle sfide per imparare nuove manovre e su quelle che si svolgono sui circuiti. Insomma, tutto propedeutico ad affrontare il vero "cuore" di questo titolo, la modalità Sport, che giustamente gli dà il nome.

Giocare è una cosa seria

Tralasciando, infatti, la modalità Lobby online con la quale si organizzano competizioni con regole e limitazioni a scelta, quella Sport è la vera novità, tanto da non essersi mai vista prima in nessun altro gioco. Sostanzialmente questa è costituita da gare singole, ripetibili ogni tot minuti, e da diverse competizioni ufficiali FIA composte da più manche. Poche opzioni, potrebbe dire qualcuno, ma in realtà si tratta di una scelta ben ponderata per permettere al giocatore di dedicarsi alla preparazione delle gare. Un po' quello che fa un pilota vero, che non salta da una gara all'altra nel giro di poco tempo ma si concentra su un tracciato per una settimana buona. E questo, aggiunto al fatto che le competizioni si svolgono solamente in determinati orari e giorni, rende bene il senso di ufficialità delle competizioni che diventano veri e propri eventi. Un impianto di gioco, questo, che risulta estremamente coinvolgente e invoglia a gareggiare concentrati e seguendo le regole, e lo si capisce anche dal fair play dei giocatori con i quali ci siamo scontrati.

Mai viste auto virtuali così

Il modello di guida di Gran Turismo Sport riesce a soddisfare per il giusto equilibrio tra tecnicismi e divertimento a portata di mano anche per i meno "smanettoni". Non manca la possibilità di modificare le proprie auto nel garage, ma il sistema è stato semplificato anche perché poi è il cervellone del gioco a ripristinare le potenze, che devono essere allineate quando si gareggia online. E poi c'è la grafica: non giriamoci intorno, quella di Gran Turismo Sport è incredibile. I modelli poligonali delle auto sfiorano il fotorealismo, sono probabilmente i migliori mai visti e danno il meglio di sé grazie alla combinazione con una gestione dell'illuminazione pressoché perfetta. Peccato solamente per quanto riguarda la fisica degli scontri e degli incidenti, che sarebbe potuta essere più verosimile. Un elemento che manca, ma che sarà introdotto grazie ai prossimi DLC scaricabili, è il variare delle condizioni atmosferiche, che promette di variare ulteriormente le gare. Ottimo il comparto audio, che questa volta stato arricchito tanto che ogni auto suona come la sua controparte in lamiera. Parlando di auto, i modelli disponibili sono quasi 200, considerando anche tutte le variazioni di un singolo modello. Ad alcuni potranno sembrare molte, ad altri poche, ma l'unica cosa certa è che questo numero è destinato a crescere con tutti i prossimi DLC che arriveranno nelle settimane a venire.

Il verdetto

Gran Turismo Sport è il gioco che ci voleva, quello che porta una ventata di aria fresca in una categoria che da un po' troppo tempo faticava a trovare elementi di rinnovo. All'inizio potrà sembrare limitante per qualcuno, vista la schematizzazione delle competizioni a cui partecipare. In realtà è questa la forza di Gran Turismo Sport, che fa immergere nella vita di un pilota con la preparazione, le tempistiche e l'adrenalina che precedono il momento della gara, che a sua volta diventa un evento. Insomma, un nuovo modo di concepire il gioco di corse, dal quale non si torna più indietro. O almeno speriamo così.

 

A cura di Lorenzo Curatti

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati eSports
Evento Gran Turismo Sport
Sub-evento Presentazione
Articolo di tipo Curiosità