Zawada: "Il ritiro brucia e ci allontana dal titolo, ma sono cose che capitano"

condivisioni
commenti
Zawada:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
20 set 2017, 16:00

Il polacco si è arrabbiato per il K.O. in cui è incappata la sua Opel Adam R2 al Rally di Roma, ma poi la prende con filosofia e pensa già al prissmo appuntamento in Lettonia, dove si deciderà la lotta in ERC Junior U27.

Aleks Zawada si allontana dal titolo della Classe FIA ERC Junior Championship Under 27 dopo che il polacco si è fermato a 3km dal via della PS2 in Italia.

Il pilota del team MSZ Racing si era presentato al Rally di Roma Capitale con 3 punti di vantaggio su Chris Ingram, ma non ha potuto completare la prima tappa per problemi alla sua Opel ADAM R2.

“Inizialmente non sapevo se si trattava di cambio o motore, ma l'auto era inguidabile – ha spiegato Zawada, che era affiancato da Grzegorz Dachowski – Successivamente abbiamo visto che si è rotta la trasmissione, in pratica il motore non poteva trasmettere potenza alle ruote. Abbiamo fatto bene il nostro lavoro di preparazione, ma a questo punto il titolo è lontano e mi scoccia parecchio. Ma questo è lo sport, non è la prima volta che accadono cose simili e non sarà l’ultima".

Prossimo articolo ERC
Reinis Nitišs al Rally Liepāja con una Mitsubishi Lancer

Previous article

Reinis Nitišs al Rally Liepāja con una Mitsubishi Lancer

Next article

Tempestini: "La Top5 è ottima viste le tante difficoltà"

Tempestini: "La Top5 è ottima viste le tante difficoltà"

Su questo articolo

Serie ERC
Evento Rally di Roma Capitale
Piloti Aleksander Zawada
Team MSZ Racing
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista