Roma, PS11: Lukyanuk risponde a Basso, tutto apertissimo per il terzo posto

condivisioni
commenti
Roma, PS11: Lukyanuk risponde a Basso, tutto apertissimo per il terzo posto
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
22 lug 2018, 12:33

Il russo guadagna qualche secondo sul veneto, mentre alle loro spalle si infiamma la lotta fra Grzyb, Andreucci e Kreim per il podio assoluto, con Magalhães e Nordgren in agguato. Pollara va forte, ok Ingram ed Érdi Jr in ERC2, così come Sesk in U27.

Al Rally di Roma Capitale si stanno delineando due battaglia distinte: quella per la vittoria di questo quinto round del FIA European Rally Championship e quella per il terzo gradino del podio.

La prima è appannaggio di Alexey Lukyanuk e Giandomenico Basso. Il pilota della Russian Performance Motorsport è tornato a vincere con la Ford Fiesta R5 guadagnando 1"2 sulla ŠKODA Fabia R5 condotta dal veneto della Metiorsport.it/Movisport e al termine degli 11,75k della PS11 "Guarcino 1" il divario fra i due è di 7"5.

Alle loro spalle è infuocatissima la sfida per la terza posizione che al momento vede la ŠKODA Fabia R5 di Grzegorz Grzyb (Rufa Sport) davanti alla Peugeot 208 T16 di Paolo Andreucci per 5"9, ma con quella di Fabian Kreim quinta in scia al toscano per 5"5. Il ragazzo della ŠKODA Auto Deutschland mantiene la leadership in Classe ERC Junior Under 28, ma farà bene a guardarsi le spalle nel pomeriggio perché a 23"2 da lui c'è la ŠKODA Fabia R5 di Bruno Magalhães (ARC Sport), che a sua volta si sta tirando dietro quella di Juuso Nordgren (Wevers Sport).

Mantiene senza problemi particolari l'ottavo posto Chris Ingram, che al volante della ŠKODA Fabia R5 preparata dalla Toksport WRT si tiene stretto il secondo posto in ERC Junior Under 28 dato che la vettura ceca di Fredrik Åhlin (CA1 Sport) è a 18"6 da lui e nona assoluta. Completa la Top10 Orhan Avcioğlu con la seconda ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT, ma il turco farà bene a guardare negli specchietti perché Marco Pollara sta volando con l'altra Peugeot 208 T16 italiana e si è portato a 12"9 dalla zona punti.

In Classe ERC2 tutto invariato con Tibor Érdi Jr primissimo al volante della sua Mitsubishi Lancer EVO X seguito a distanza siderale da quelle di Csaba Juhász e Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport).

Lotta più aperta in Classe ERC Junior Under 27 dove le Opel Adam R2 ufficiali dell'ADAC Opel Rallye Junior Team sono in prima e seconda posizione. Mārtiņš Sesks e Tom Kristensson sono separati da 1'23"5, però lo svedese ha un vantaggio di 18" netti sulla Peugeot 208 R2 di Efrén Llarena (Rally Team Spain) e non può certo rilassarsi. Quarto Mattia Vita (Peugeot 208 R2).

Nell'ERC Ladies' Trophy al comando c'è sempre Catie Munnings (Saintéloc Racing, Peugeot 208 R2) davanti comodamente a Rachele Somaschini (Peugeot) ed Emma Falcón (Citroën DS3 R3T).

Ora i piloti torneranno al Parco Assistenza di Fiuggi per la sosta tecnica, poi ripartiranno per affrontare nuovamente i tre percorsi di stamattina, concludendo la Tappa con la Super Speciale sul lungomare di Ostia.

ERC - Roma: PS11

Prossimo articolo ERC
Roma, PS10: Basso si avvicina a Lukyanuk dopo la cancellazione della PS9

Articolo precedente

Roma, PS10: Basso si avvicina a Lukyanuk dopo la cancellazione della PS9

Prossimo Articolo

Roma, PS12-13: Lukyanuk e Basso vicinissimi, Andreucci sbatte ed è fuori

Roma, PS12-13: Lukyanuk e Basso vicinissimi, Andreucci sbatte ed è fuori
Carica commenti