Roma, PS10: Basso si avvicina a Lukyanuk dopo la cancellazione della PS9

condivisioni
commenti
Roma, PS10: Basso si avvicina a Lukyanuk dopo la cancellazione della PS9
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
22 lug 2018, 10:54

Troppi spettatori presenti sul percorso che doveva aprire la Tappa 2, dunque i piloti si sono recati direttamente al successivo con il veneto che ha rosicchiato quasi 10" al russo, mentre Grzyb e Andreucci superano Kreim. Bene Magalhães e Nordgren. Érdi Jr leader in ERC2.

La lotta per la vittoria del Rally di Roma Capitale si sta infiammando dopo che Giandomenico Basso ha più che dimezzato lo svantaggio che lo separa da Alexey Lukyanuk nella classifica generale di questo quinto round del FIA European Rally Championship.

Il pilota della Russian Performance Motorsport è ancora leader con la propria Ford Fiesta R5, ma ora con soli 6"3 di margine sulla ŠKODA Fabia R5 condotta dal pilota della Metiorsport.it/Movisport, che vincendo la PS10 "Monastero 1" (12,40km) ha rosicchiato al prudente russo 9"5.

C'è anche da dire che gli organizzatori si sono visti costretti a cancellare la PS9 "Rocca di Cave 1" (28,60km) che doveva aprire la giornata: a quanto pare c'erano troppi appassionati lungo il percorso e la situazione non era sicura per correre. Vedremo se nel pomeriggio si riuscirà a tornarvi, dato che è la prova più lunga di oggi.

Nel frattempo c'è un cambiamento per quanto riguarda il terzo gradino del podio, dato che il leader della Classe ERC Junior Under 28, Fabian Kreim, non ha trovato particolare confidenza con la sua ŠKODA Fabia R5 preparata dalla ŠKODA Auto Deutschland scivolando quinto. A beneficiare di tutto ciò sono stati Grzegorz Grzyb (Rufa Sport - ŠKODA Fabia R5) e Paolo Andreucci con la Peugeot 208 T16 tricolore ufficiale. Il polacco è a 38"5 dalla vetta e a sua volta deve gestirne 5" sul toscano, che è primo nel CIR.

Tutto invariato invece alle loro spalle, con le ŠKODA Fabia R5 di Bruno Magalhães (ARC Sport) e Juuso Nordgren (Wevers Sport) ad occupare la sesta e settima piazza (Wevers Sport), anche se il portoghese si sta avvicinando a Kreim.

Chris Ingram mantiene l'ottavo posto con la ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT: l'inglese ha anche sul groppone 10" di penalità per un ritardo ad un controllo di tempo, mantenendo comunque la piazza d'onore in ERC Junior Under 28 davanti alla Fabia R5 di Fredrik Åhlin (CA1 Sport) che lo segue in classifica generale. A completare la zona punti abbiamo Orhan Avcioğlu con la seconda ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT, il quale vanta 19"5 di margine su un Marco Pollara positivo al volante dell'altra Peugeot 208 T16 italiana.

In Classe ERC2 non ci sono particolari problemi per Tibor Érdi Jr, ancora al comando della categoria sulla propria Mitsubishi Lancer EVO X con un ampio vantaggio su quelle di Csaba Juhász e Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport).

In Classe ERC Junior Under 27 guidano sempre le due Opel Adam R2 ufficiali dell'ADAC Opel Rallye Junior Team, con Mārtiņš Sesks e Tom Kristensson divisi da 1'21"7, mentre Efrén Llarena (Peugeot 208 R2 - Rally Team Spain) è terzo a 15"7 dallo svedese e con un minuto e mezzo di margine sulla Peugeot 208 R2 di Mattia Vita (Peugeot 208 R2).

Nell'ERC Ladies' Trophy guida Catie Munnings (Saintéloc Racing, Peugeot 208 R2) con un margine di sicurezza infinito su Rachele Somaschini (Peugeot) e sulla Citroën DS3 R3T di Emma Falcón.

ERC - Roma: PS10

Prossimo articolo ERC
Roma, PS8: Magalhaes vince la stage spettacolo. Basso si avvicina ancora a Lukyanuk

Articolo precedente

Roma, PS8: Magalhaes vince la stage spettacolo. Basso si avvicina ancora a Lukyanuk

Prossimo Articolo

Roma, PS11: Lukyanuk risponde a Basso, tutto apertissimo per il terzo posto

Roma, PS11: Lukyanuk risponde a Basso, tutto apertissimo per il terzo posto
Carica commenti