Polonia, PS6-9: Gryazin chiude la tappa comando davanti al minaccioso Huttunen

condivisioni
commenti
Polonia, PS6-9: Gryazin chiude la tappa comando davanti al minaccioso Huttunen
Di: Francesco Corghi
22 set 2018, 17:13

Il russo si ritrova con solo 11" sul finlandese della Hyundai che ha dimostrato grandi velocità nel pomeriggio. Ingram terzo, ma insidiato da Kreim. Bel duello tra Marczik, Grzyb e Habaj. Kristensson guida in U27 davanti a Llarena e Hokkanen.

Nikolay Gryazin continua a dimostrare il suo talento terminando al comando della classifica assoluta del FIA ERC e della Classe Junior Under 28 al PZM Rally Poland, dove Jari Huttunen è comunque nella sua scia

Il pilota della Sports Racing Technologies ha comandato fin da questa mattina con la sua ŠKODA Fabia R5, ma le due vittorie in PS del pomeriggio firmate dal finlandese del BRC Racing Team hanno portato la Hyundai i20 R5 ad 11" dal leader, nonostante Huttunen non abbia potuto svolgere nessun test pre-evento.

Terzo assoluto Chris Ingram e in piena battaglia con Fabian Kreim (ŠKODA AUTO Deutschland) anche per il secondo posto in ERC Junior U28, divisi da 1"7 dopo che il tedesco si era per un momento portato davanti all'inglese.

Miko Marczyk continua ad occupare l'ottima quinta posizione e la quarta in ERC Junior U28 nonostante la poca esperienza su terra, tenendosi alle spalle Grzegorz Grzyb (Rufa Sport) e Łukasz Habaj (eSky Rally Team). Fra l'altro il pilota della ŠKODA Polska Motorsport è vicinissimo alla conquista del titolo nazionale.

Ottavo Filip Mareš (quinto in ERC Junior U28) seguito da Tomasz Kasperczyk (Tiger Energy Drink Rally Team), che ha perso tempo dopo aver sfiorato un albero consentendo al ceco di superarlo. Completa la Top10 Norbert Herczig (MOL Racing Team, ŠKODA Fabia R5).

In ERC2 guida il polacco Marcin Słobodzian con la Impreza STI del Subaru Poland Rally Team.

Il riassunto della giornata: Lukyanuk sbaglia, brillano i piloti Junior
Il PZM 75th Rally Poland era iniziato con belle emozioni a Mikołajki e Alexey Lukyanuk ad imporsi nella Qualifying Stage e nella PS1 di venerdì sera seguito da Gryazin, che però lo ha scavalcato vincendo la PS2. Il pilota della Russian Performance Motorsport ha sbagliato nella PS3 colpendo un albero e rovinando irreparabilmente la sua Ford Fiesta R5. Nella stessa prova è andato fuori anche Łukasz Pieniążek. Huttunen è salito secondo, con Ingram e Kreim subito dietro, poi Marczyk a completare la Top5.

Un problema alla pompa del carburante ha bloccato Dariusz Poloński, ritiratosi a metà mattina. Ingram ha sudato freddissimo nella PS5 quando il cofano della sua Fabia si è spalancato, consentendo a Kreim di sopravanzare il britannico della Toksport WRT.

Senza farsi attendere, è prontamente arrivata la replica di quest'ultimo che si è ripreso la posizione. Peggio è invece andata a Laurent Pellier, franato contro una rotoballa che ha spaccato il radiatore della 208 T16 del francese della PEUGEOT Rally Academy, costretto alla resa mentre era nono assoluto.

Nel frattempo anche Orhan Avcioğlu se l'è vista brutta sfiorando alberi nel pomeriggio, con Kasperczyk che come detto ha perso mezzo minuto toccandone uno.

Con Lukyanuk fuori, Gryazin ha avuto via libera, ma Huttunen gli si è riavvicinato nel finale aggiudicandosi anche la PS "Mikolajki MAX", dove Grzyb ha passato Habaj.

In ERC Junior Under 27 Championship il leader Mārtiņš Sesks ha avuto un incidente e al comando è salito l'altro pilota dell'ADAC Opel Rallye Junior Team, Tom Kristensson, con 20"2 su Efrén Llarena (Rally Team Spain) e Miika Hokkanen terzo.

Prossimo articolo ERC
Polonia, PS2-5: Lukyanuk sbatte, Gryazin guida nel dominio ERC Junior

Articolo precedente

Polonia, PS2-5: Lukyanuk sbatte, Gryazin guida nel dominio ERC Junior

Prossimo Articolo

Il ritiro non nega il titolo ad Alexey Lukyanuk ed Alexey Arnautov: sono Campioni ERC 2018!

Il ritiro non nega il titolo ad Alexey Lukyanuk ed Alexey Arnautov: sono Campioni ERC 2018!
Carica commenti