Montecarlo: inizio incoraggiante per Verini ed Argenti

Montecarlo: inizio incoraggiante per Verini ed Argenti

Il primo è settimo in Gruppo N, migliore di classe tra gli italiani

La prima tappa dell’edizione del Centenario del Rallye Monte Carlo vede tra i protagonisti del Gruppo N gli equipaggi della Mauro Rally Tuning. Se è vero che nel Produzione sono i piloti francesi a dettar legge, con Florian Gonon a condurre al volante di una Subaru Impreza, per Verini ed il compagno di squadra Argenti è comunque soddisfacente il risultato delle prime prove. Maurizio Verini e Max Chiapponi stanno conducendo una gara accorta, incentrata a prendere confidenza con la Mitsubishi Lancer Evo X con la quale hanno chiuso la prima giornata di gara al settimo posto di categoria. Superate alcune difficoltà iniziali, legate al rientro in gara dopo anni di assenza dalle gare ed in particolare in prove speciali che con l’asfalto asciutto, senza la benché minima presenza di quel ghiaccio che ha fatto la storia del rally monegasco, si sono rivelate velocissime, Verini ha progressivamente migliorato le prestazioni. Il pilota di Cantù ed il navigatore comasco, sono primi tra gli italiani del Produzione, nonostante un inizio di gara che avrebbe potuto anche dare altro esito alla presenza al Monte. Per il sessantasettenne navigato da Max Chiapponi, infatti, la giornata di gara è cominciata con una foratura nel Parco Assistenza mentre si incolonnava verso il tavolino del controllo orario di partenza, riuscendo a sostituire la gomma senza pagare ritardo allo start. In prova speciale l’equipaggio della Mitsubishi Lancer Evo X by Nocentini, ha badato a togliersi la tanta ruggine di dosso che si evidenziava maggiormente nei veloci allunghi delle asciutte quattro prove speciali. Una volta assicuratosi la posizione, la coppia ha fatto ritorno al Parco Assistenza di Valence per l’arrivo di tappa accusando del ritardo all’ingresso, districandosi a fatica nel traffico generato dal pubblico, pagando un ritardo di venti secondi. “E’ stata una giornata d’apprendistato” afferma invece Mauro Argenti. Il pilota bolognese della seconda Mitsubishi Lancer Evo IX schierata da Nocentini, attualmente 73 esimo assoluto e vittima di una foratura che gli ha fatto perdere molto tempo. “Le prove sono belle ed è impressionante il folto pubblico che ci ha accolto a Saint Bonnet le Froid, ma ancor più sono le velocità di punta che si raggiungono in gara. Le strade sono asciutte e noi badiamo a non commettere errori. Pronti via e nella prima frazione abbiamo forato la gomma anteriore sinistra, essendo stati ancora nei primi di chilometri l’abbiamo sostituita, impiegando però quei sette minuti che ci hanno penalizzato maggiormente. Anche nel trasferimento finale abbiamo rischiato con Tambay che ci è venuto dentro mentre ci sorpassava. Poteva andare peggio, ed ora badiamo a rimontare per rientrare nei sessanta equipaggi che correranno l’ultima notte del Turini”. La seconda tappa si corre oggi, con partenza da Valence ore 11 ed arrivo nuovamente nel capoluogo della Drome alle ore 18,58 . 4 sono le Prove Speciali e 214,46 i chilometri totali. Il rally proseguirà venerdì 21 partenza terza tappa ore 6,30 da Valence, arrivo Principato di Monaco ore 1,30 di sabato 22 con 5 Prove Speciali e 542,13 chilometri di tappa. La 79 edizione del Rally Monte Carlo si concluderà dopo la disputa di 13 frazioni cronometrate da 337,06 chilometri di sviluppo e 1.341,75 chilometri totali del tracciato di gara. Le premiazioni dei vincitori si svolgeranno alle 11 ed alle 20,30 la Cena di Gala allo Sporting di Monte Carlo.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Articolo di tipo Ultime notizie